Grande ammirazione e scroscianti applausi per i vincitori di "Luci d'Autunno nei siti isolani di Archeologia industriale", il concorso fotografico nazionale bandito dall'associazione "Scorrendo con il Liri" su idea del presidente Marino Freddo per favorire la conoscenza del Parco delle Meridionali e la Via dell'Acqua e della Cartiera Lefebvre e per promuovere la tutela dell'ambiente. Un iniziativa a cui hanno collaborato la Pro loco, il Wwf, l'associazione ToMusic che ha consentito ai fotografi concorrenti l'accesso all'area Lefebvre e l'associazione  Parco delle Meridionali e la Via dell'Acqua che ha fatto altrattanto per l'area "Trenino-Casalone"delle ex Crdm lo scorso autunno.

Nella cerimonia di premiazione di domenica scorsa al teatro stabile è stato svelato il verdetto della giuria tecnica, presieduta dal maestro Marco Schirinzi, che ha coinvolto eccellenze in ambito fotografico come Romeo Fraioli Bianchi e Stefano Gabriele, nonché Raniero Maggini in rappresentanza del Wwf Italia. Il primo posto è andato a Marco Marzilli, seguito da Pietro Cavalosci e Davide Miacci. A loro sono state conferite delle targhe personalizzate e al primo classificato un'opera de "Il disegnatore di Lune", l'apprezzato artista frusinate Gianluca Campoli, commissionata da Marino Freddo grazie anche al sostegno dello sponsor Romadent. All'evento, coordinato dal presidente della Pro loco isolana Lorenzo Mezzone, hanno partecipato il presidente del consiglio comunale Stefano Vitale e la consigliera Debora Bovenga per il Comune di Isola del Liri e i consiglieri Manuela Cerqua, Lino Caschera e Francesco Monorchio per quello di Sora.