Come è ormai consuetudine da oltre dieci anni, è tornato a Fontechiari il presepe artistico di Emilio Rocchi. Inaugurato la notte di Natale, quest'anno, in occasione del weekend lungo dell'Epifania, resterà aperto fino a domenica 8. Per visitarlo basterà recarsi nei pressi di piazza Gugliemo Marconi, cuore pulsante del borgo della Valle di Comino.

«Nata dall'idea di riprodurre il nostro paese nei sui aspetti caratteristici – ha dichiarato Emilio Rocchi –la nostra natività torna ogni anno rinnovata, ma sempre fedele a se stessa e al messaggio di cui si fa portatrice». La rappresentazione di un borgo come quello di Fontechiari, con tutte le sue peculiarità, è ciò che rende unico questo presepe. Pur tenendo ferma l'intenzione di rendere omaggio alla natività col suo messaggio universale, il presepe di Fontechiari sembra una cartolina che, magicamente, prende vita.

Ogni anno il presepe è arricchito da una dedica speciale. Per il Natale 2022 l'artista Emilio Rocchi ha pensato di rivolgere il suo pensiero ai defunti. «Dedichiamo il presepe ai nostri cari, che da lassù festeggiano con noi il Santo Natale – si legge sulle mura del presepe, con il saluto ad un compaesano amato da tutti scomparso prematuramente – Un particolare pensiero al carissimo Tonino».