Tanti lo hanno conosciuto e apprezzato in qualità di sindaco di Ferentino, di presidente dell'amministrazione provinciale di Frosinone e come un professionista, politico e amministratore a tutto tondo, ma in pochissimi sapevano, finanche nella città gigliata, che Antonio Pompeo ha avuto anche un passato di musicista in erba, clarinettista, nella banda musicale di Ferentino.

Lo si è appreso da un suo post comparso in questi giorni sulla propria pagina facebook. Nel post Antonio Pompeo scrive: «Ero un ragazzino quando entrai a far parte della banda cittadina, suonavo il clarinetto. Non era solo divertente, mi faceva sentire orgoglioso, parte di un gruppo, di una famiglia. Dopo quarant'anni, ci siamo riuniti al palazzo Filetico. Ci ritroviamo adulti, a capo di una nuova famiglia, alcuni, incluso me, con i capelli bianchi ma con il ricordo indelebile di un tempo che ricorderemo per sempre.

E la banda (il sindaco Pompeo parla della banda "Città di Ferentino" oggi diretta dal maestro Alessandro Celardi) è ancora una straordinaria realtà che ci rende fieri di esservi appartenuti. Grazie a tutti per il meraviglioso momento». Una sorprendente rimpatriata di ex musicisti "junior" della banda cittadina, quella andata in scena in questi giorni a palazzo "Martino Filetico" a Ferentino». Una rimpatriata che ha fatto piacere a tutti i partecipanti con cui il sindaco Pompeo ha rievocato i vecchi tempi da musicista.