Nella magica atmosfera del borgo di Villa Santo Stefano, sabato scorso, si è svolta con successo una delle kermesse più attese dell'anno. Negli antichi vicoli del centro storico, ben 14 postazioni gastronomiche per "San Martino, vino novello e sapori d'autunno". Uno scenario fiabesco dominato dalla storica torre di Metabo ha fatto da cornice ad un percorso del gusto all'insegna delle specialità locali. Fortissimo il legame con il territorio per la cultura del pasto frugale dalle origini molto antiche, legate indissolubilmente alla storia contadina di questi luoghi.

Piatti semplici ma dal sapore deciso e dal retrogusto sincero, esaltati da ottimo vino locale. Un bouquet di formaggi tipici tra cui la mozzarella ed il caciocavallo, hanno fatto da piatto di mezzo tra la polenta e lo spezzatino di bufalotto, i cannelloni e le pizze fritte, per poi passare alle salsicce servite in un letto di friggitelli. E ovviamente caldarroste a volontà e dolci di ogni tipo.
Una piacevole sosta sul belvedere per esaltare i sapori, veramente una manifestazione ben fatta, molta cura nella preparazione dei piatti e nella logistica. Entusiasmo tra i partecipanti che hanno apprezzato molto anche i momenti di intrattenimento e la stupenda serata.

Tra loro anche il consigliere regionale Mauro Buschini in compagnia del sindaco Giovanni Iorio e del vicesindaco Paolo Petrilli che, insieme alle aziende ed alle associazioni del territorio, hanno curato nei minimi dettagli la manifestazione. Un'affluenza molto alta per una serata indimenticabile, accompagnata anche da spettacoli di artisti di strada e dai concerti in piazza di ben due gruppi: i "4Play" e gli "Spazio Vasco".