Il teatro comunale Veroli è pronto ad offrire al suo pubblico la stagione 2022/2023. Un cartellone ricco di appuntamenti.  Il successo, sempre crescente, del teatro di Veroli non è improvvisato: porta, infatti, la firma dell'Associazione Duecento22 Arti e Spettacolo, artefice della rinascita del luogo sacro della cultura verolana, fulcro di iniziative ed eventi dalla programmazione lungimirante, che guarda al futuro e, soprattutto, ad una stabile offerta artistica e culturale, fruibile tutto l'anno. Ventidue i titoli degli spettacoli in programma, cui si aggiungono performance fuori cartellone, che lasciano spazio e visibilità alla musica di artisti locali.

Un'attenzione verso il territorio su cui il teatro è chiamato ad operare, che fa della sua gestione il vero motore dell'arte e della cultura a Veroli. Rafforzata la collaborazione con il Teatro di Tor Bella Monaca, cui si affianca il sodalizio con il Teatro Bertolt Brecht di Formia, per offrire spettacoli variegati e ampliare l'offerta. Occhio di riguardo per i dialetti, le compagnie del territorio, temi e argomenti vecchi eppur rivestiti di novità.

Il sipario si alzerà il prossimo 6 novembre, e mostrerà la nuova veste del teatro comunale Veroli: tra le luci della ribalta e le ombre della sala, la magia attende chi sa riconoscere la grande arte che si cela dietro le quinte.
«Vi aspettiamo per un'altra stagione ricca di spettacolo - dichiara Enrico Quadrozzi, presidente dell'associazione che gestisce la struttura verolana - ogni sipario che si alza, significa che ce l'abbiamo fatta, che il teatro a Veroli è vivo e vitale. Ringrazio l'amministrazione Comunale, che ogni anni ci garantisce il suo supporto, e la delegata alla cultura Francesca Cerquozzi per la disponibilità che ha sempre mostrato nei nostri confronti. E, naturalmente, grazie a tutto il pubblico che ci segue da tempo: se riusciamo a portare in scena la nostra passione, è merito dell'entusiasmo degli spettatori, che ci ripaga di ogni sforzo».

Si inizia il 6 novembre con "Cyrano de Bergerac", DarkSide LabTheatre Company, per la regia di Matteo Fasanella. Il 13 novembre, andrà in scena "Trote", Compagnia Teatrale TrePerCaso, regia di C. Albanesi e R. Cortoni. Il 20 novembre, sarà la volta di "It's Freddie. Mr Bad Guy", con Gianpiero Cavalluzzi. Chiude il mese di novembre lo spettacolo del 27, "In 5 mosse", La Compagnia dei Perdenti, regia di Simone Ignagni. Aprirà il mese di dicembre lo spettacolo del 4, "Luoghi ed erranze del desiderio amoroso", Compagnia Teatro dell'Appeso, regia di Amedeo Di Sora. L'11 si alzerà il sipario su "Storia della Tigre" con Bruno Basile. Il 18 sarà la volta di "La donna di Samo", Seven Cults SRLS, regia Roberto Zorzut. Inaugurerà il 2023 lo spettacolo del 15 gennaio "Natale in Casa Cupiello", Medusa Teatro, regia di Ivano Capocciama.

Il 22 andrà in scena "Siamo positivi", I Carta Bianca, regia di L. Dal Maso e D. Graziani. Il 29 verrà proposto "Napoli milionaria", Le Strenghe APS, regia di Cataldo Nalli. Si prosegue il 5 febbraio, con "Aire Flamenco", Associazione Fandango, regia Eva Cioccoloni. Il 12 sarà la volta di "Filumena Marturano", I Commedianti del Cilindro, regia Federico Mantova. Il 19 verrà proposto "Mameli chi?", Toninversi Duo, regia di Nicola Masotti. Chiude il mese di febbraio lo spettacolo del 26 "Una favola sbagliata" con M. Toscanelli e A. Bevilacqua, regia A. Calamunci Manitta.
Si ritorna a teatro il 5 marzo, con "Giovanna Dark", DarkSide LabTheatre Company, per la regia di Matteo Fasanella. Il 12 spazio a "Quartieri alti", I Guitti Dissidenti, regia di Vincenzo D'Alfonso. Il 19 sarà la volta di "Il Mago di Oz", Teatro Bertolt Brecht – Formia, regia Maurizio Stammati. Il 26 andrà in scena "Au-revoir", con Viviana Falco, regia di Luca Gabos.

Aprirà il mese di aprile, con lo spettacolo del 2, "Fantocci e Uomini", Scuola Teatro Popolare Associazione MadeInTerraneo, regia di Andrea Di Palma. Il 16 si alzerà il sipario su "Chigl ch guarden nterra", GI Manecut, regia di R. Genovesi e S. Genovesi. Il 30 verrà proposto "Sarto per signora", La Piccola Compagnia Teatrale, regia di Fabiana Fabrizio. Infine, chiuderà la stagione lo spettacolo del 7 maggio "La mia famiglia, Compagnia teatrale Extemporanea, per la regia di Antonio Grella.