Ci siamo. È tutto pronto per la cerimonia della consegna del Premio letterario Val di Comino in programma nel pomeriggio, alle ore 18, nel teatro comunale di Alvito. Quella di oggi è l'edizione numero quarantasette, un vero record, soprattutto se si considera che anche durante i primi anni della pandemia la manifestazione si è svolta regolarmente.

Un po' di storia
Era il 1976 quando l'allora vicepresidente della Provincia, lo scrittore Gerardo Vacana, fondava quello che è diventato negli anni uno dei Premi letterari più prestigiosi d'Italia e il più longevo del Lazio insieme al Premio Strega. Un forte legame con il territorio ha sempre contraddistinto l'evento: primo presidente della giuria fu Libero de Libero, poi Giuseppe Bonaviri seguito da Giorgio Bàrberi Squarotti. Anima e motore della manifestazione è ancora oggi Vacana, insieme al figlio Luigi e al Centro Studi Letterari "Val di Comino". Circa duecentocinquanta premiati dalla prima edizione: sfogliando il glorioso albo d'oro, compaiono tra gli altri i nomi di Mario Luzi, Andrea Zanzotto, Edoardo Sanguineti, Tonino Guerra, Vivian Lamarque, Maria Luisa Spaziani, Giovanni Raboni, Luciano Erba, Jolanda Insana, Claudio Magris, Pier Luigi Bacchini, Evgenij Solonovich, Jacqueline Risset, Alberto Bevilacqua ed Edith Bruck; i giornalisti Gian Marco Chiocci, Maurizio Molinari e Luciano Fontana; ma anche gli attori Giancarlo Giannini, Giorgio Albertazzi, Enzo Decaro, Enrico Lo Verso, Vincent Spano, Giuliana De Sio, Lina Sastri, Angela Luce, Violante Placido e Silvio Muccino e tanti ancora.

I premiati
Riceveranno i riconoscimenti per la Poesia Antonella Anedda, con il volume "Geografie" (Garzanti, Milano); Premio Speciale alla Carriera a Gëzim Hajdari; per la Saggistica Letteraria Mirko Tavoni, con "Qualche idea su Dante" (Il Mulino, Bologna); per la Saggistica Storica Francesco Sabatini, Per l'insieme della sua opera; per la Storia Locale Claudio Vettese, con "Come Eravamo/Storie – Usanze – Tradizioni" (Arpinate Stampa, Arpino); per il Giornalismo Valentina Bisti, Tg1 Rai. La sezione Teatro sarà assegnata all'attore Michele Placido.

Nomi importanti che vanno ad arricchire ulteriormente un Albo d'Oro tra i più qualificati della Penisola.
La giuria del "Premio Val di Comino", presieduta da Giovanna Ioli, annovera, lo ricordiamo, Marcello Carlino e Gerardo Vacana. La manifestazione, come sempre, dopo un recital delle poesie dei vincitori, affidato a Dionisio Paglia, omaggerà gli ospiti e i presenti anche in musica.
In cartellone un concerto d'onore, con l'interpretazione di Fabio Viglietta al violino e Natale Facchini al pianoforte.
Ad Alvito e in Val di Comino è iniziato il conto alla rovescia: il Teatro è già pronto al successo che qui si ripete – come una magia – dalla prima edizione del 1976.