Trentuno edizioni, e una lunga serie di successi da raccontare, quelli che fanno bene a chi ancora crede nella cultura come i fratelli Campino della libreria Tuttilibri di Formia, che si preparano ad inaugurare "Libri sulla Cresta dell'Onda", rassegna letteraria del Golfo di Gaeta tra le più longeve del Paese. La sua storia è scritta da autori provenienti da tutto il mondo, scrittori che ospiti della manifestazione hanno offerto spunti per dialoghi indimenticabili sul valore della letteratura e su tematiche sociali di pressante attualità. Ha ragione Enza Campino quando afferma che le parole espresse sullo sfondo dei siti storici del sud pontino, di monumenti, piazze e giardini nel corso del festival, rappresentano una eredità importante, "un patrimonio prezioso, una di quelle rare esperienze che fanno sentire una comunità tale".

Formula vincente non si cambia, ancora una volta sarà così. Un itinerario insolito, scandito da tappe imperdibili, vedrà l'incontro tra musica, recitazione, arti visive, scrittura con i lettori, protagonisti fondamentali.
Il primo incontro è vicinissimo, ospite Carlo Lucarelli con "L'Italia dei misteri - Una storia ancora da scrivere". Tra i più importanti scrittori italiani di gialli, noir e libri d'inchiesta, Lucarelli è un personaggio di assoluto richiamo, anche conduttore televisivo e radiofonico alla guida di programmi record di ascolti, sceneggiatore, giornalista, docente di scrittura creativa. I suoi libri hanno ispirato molto spesso il cinema e il teatro, e hanno dato vita a serie televisive graditissime tra le quali ci piace ricordare ‘L'Ispettore Coliandro'. Il suo libro più recente è Léon, pubblicato per Einaudi.

E tornando al simpatico Coliandro, non è un caso che il secondo ospite della serata con Lucarelli sia l'attore Giampaolo Morelli, che all'ispettore televisivo ha dato volto e voce, anche apprezzato regista, sceneggiatore, doppiatore, scrittore (due romanzi) e conduttore.
Si prospetta un incontro di alto livello e simpatia, che sarà scandito dalla musica affidata al sassofonista di Terracina Rosario Giuliani, tra i più influenti jazzisti del panorama musicale internazionale, con alle spalle collaborazioni con artisti del calibro di Morricone, Trovajoli, Rava, Pieranunzi e altri big indiscussi delle sette note e dell'improvvisazione.
Grandi protagonisti dunque venerdì 29 luglio alle ore 21.15 a Gaeta per ascoltare da Lucarelli fatti di cronaca, indagini su disastri e crimini dell'ultimo cinquantennio, e insieme a Morelli riflettere sul cinema e sulla letteratura.

Tuttilibri organizza l'appuntamento in collaborazione con la rassegna Pagine di Storia, progetto che celebra i 160 anni di legame tra Gaeta e la Marina Militare. Lo scenario sarà il Sagrato della Chiesa della SS Annunziata. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, nel rispetto delle norme vigenti. Una navetta sarà a disposizione del pubblico, al centro città dalle ore 20.00.