Una serata magica quella di venerdì al Manzoni.
Presentata l'Assitec Volleyball di Sant'Elia, eccellenza sportiva del territorio che quest'anno farà il suo storico esordio in serie A2, con un viaggio nella musica di Battisti e Mogol con un "traghettatore" d'eccezione, Gianmarco Carroccia. Un binomio, quello, tra sport e musica che ha portato al Manzoni oltre 400 persone. Pubblico che è rimasto letteralmente estasiato dalla performance di Carroccia nel suo spettacolo, non a caso intitolato "Emozioni".

«Il concerto su Lucio Battisti e Mogol ha mandato in estasi il pubblico del Manzoni. Persone di ogni età - ha detto Pagano - hanno cantato e, in alcuni casi, ballato al ritmo delle "emozioni" portate sul palco da Gianmarco Carroccia. Sicuramente tornerà al Manzoni, dobbiamo solo stabilire la data del concerto».

«Rivedere il Manzoni così pieno è stato davvero emozionante. Il lavoro che stiamo facendo è enorme, impegnativo, complesso ma anche molto bello. Vedere i bimbi felici nel poter guardare un film, scorgere nello sguardo di molti la gioia di aver ritrovato un posto dove la cultura riprende i suoi spazi, ci gratifica tantissimo. Di questo devo ringraziare, sempre, la mia famiglia. Grazie anche ai miei collaboratori, su tutti Arnaldo Garzilli che ormai "vive" nel teatro, e poi tutti gli altri dipendenti. Grazie all'amministrazione che ci è vicina collaborando con noi su tutti i fronti.

Ma grazie, soprattutto, al terzo "giocatore" in campo, ovvero il pubblico. Siamo pronti per presentare, con l'assessore Grossi, il cartellone teatrale. Ancora qualche giorno e inizieremo insieme il secondo step del Manzoni nuova gestione. Non posso non ricordare anche il grande aiuto e il supporto che ci stanno dando i nostri partner, su tutti la Banca Popolare del Cassinate che ha sposato in pieno il nostro progetto fidandosi di noi», ha concluso.