Sette minuti e ventotto secondi. Un concentrato di bellezze che la terra ciociara offre, di cui può vantare. Scrigni preziosi, paesaggi mozzafiato, città, borghi, paesi ricchi di storia, cultura, arte. E a presentare la terra ciociara è proprio chi ogni giorno fa da cicerone ai numerosi turisti che arrivano in Ciociaria.

"Welcome to Ciociaria" è proprio il titolo del progetto del video-spot dei luoghi più suggestivi, delle bellezze architettonico-artistiche più apprezzate ma anche di quelle meno conosciute, firmato dalle guide turistiche abilitate dalla Provincia di Frosinone, realizzato e montato da Antonio Grella. Un compendio di eventi, tradizioni, appuntamenti e attrazioni che la Ciociaria offre a cittadini, turisti e visitatori in una cornice di panorami naturali mozzafiato. Un progetto fortemente sostenuto dall'amministrazione provinciale del presidente Antonio Pompeo, presente insieme al vicepresidente della Provincia e delegato alla Cultura, Luigi Vacana e all'assessore alla Cultura del Comune di Ferentino, Angelica Schietroma, alla presentazione del video-spot. Il lavoro è stato presentato venerdì scorso nel palazzo Martino Filetico di Ferentino.

«Un prodotto di promozione turistica che racconta, in mini contenitori e diverse lingue, una terra di infinite potenzialità - come ha sottolineato la dottoressa Nicoletta Trento, presentando il lavoro a nome di tutte le altre guide e rimarcando l'importanza di veicolarlo con le competenze di quanti svolgono quella che è una vera e propria professione - In sette minuti e ventotto secondi ci si immerge in un meraviglioso percorso attraverso città, paesi, borghi, riserve naturali e angoli quasi incantati che disegnano una terra ricca di storia, arte, cultura, natura, enogastronomia e antiche tradizioni».

«Ringrazio le guide turistiche – ha detto il presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo – per questo bellissimo video che rappresenta tutto il meglio della Ciociaria nostro territorio. La cultura, e di conseguenza il turismo, sono settori in cui dall'inizio della mia azione amministrativa ho sempre creduto tanto perché sono i primi e più importanti attrattori di una provincia. Nel nostro caso ancora di più, perché abbiamo una posizione baricentrica tra Roma e Napoli che ci rende un territorio di collegamento tra il nord e il sud ma che non deve assolutamente schiacciarci, e poi perché abbiamo moltissimo da offrire al turista e al visitatore che scelgono di visitare la nostra provincia. Ecco perché dobbiamo promuovere un turismo lento, che funga da veicolo e traino per lo sviluppo economico e che possa veramente far crescere ed apprezzare questo territorio in tutta Italia ma anche in Europa. Dobbiamo metterci in rete e non è mai troppo tardi per farlo: qui, oggi, presentiamo il meglio della nostra offerta che professioniste e professionisti del settore sanno veicolare con passione e competenza nell'ottica di un sempre maggior afflusso di turisti e visitatori. Anche in qualità di presidente di Upi Lazio – ha concluso Pompeo – sono fortemente impegnato affinché le Province riacquistino le loro funzioni e tra queste quella fondamentale della cultura. Una sfida che dobbiamo cogliere soprattutto per il futuro e per le giovani generazioni».

Sulla stessa scia il vicepresidente della Provincia e delegato alla Cultura, Luigi Vacana, elogiando ed esaltando il ruolo delle guide turistiche: «Promuoviamo un territorio straordinario affidando la narrazione alle figure più qualificate. Così come la Provincia è riuscita, ancora una volta, a stilare il cartellone degli appuntamenti firmandone molti direttamente con il progetto ‘Provincia Creativa' che sta riscuotendo un incredibile successo».

Tra gli eventi in programma da luglio e fino a novembre ci sono "Note d'estate", "I grandi maestri dell'arte contemporanea raccontano la Ciociaria", "Ciociaria è donna", "La Ciociaria incontra", "CiociariArte", "Teatro nei borghi". Il programma completo e aggiornamenti disponibili su: www.ciociariaturismo.it e www.provincia.fr.it