Andrea De Sica rende omaggio a Sora. Venerdì scorso il nipote dell'indimenticabile maestro del cinema Vittorio, nato nel cuore della città volsca, e figlio del compositore Manuel, è stato ospite della rassegna cinematografica dedicata al nonno, nata su idea dell'amministrazione comunale e che ha accompagnato diverse serate dell'estate sorana.

Entusiasti il sindaco, l'assessore Sandro Gemmiti e gli altri amministratori presenti alla serata. L'appuntamento, che ha visto anche la consegna da parte del sindaco Roberto De Donatis di una targa ricordo al giovane De Sica, è avvenuto presso l'auditorium Cesare Baronio.

Gli intervenuti hanno prima potuto godere di un concerto offerto dall'orchestra da camera di Roma diretta dal maestro Vincenzo Mariozzi che ha omaggiato l'ospite con le musiche di Manuel De Sica, padre appunto di Andrea, e poi hanno apprezzato la prima pellicola realizzata dal nipote del maestro del neorealismo: "I figli della notte" del 2017.

«Mi fa piacere essere a Sora e che il pubblico abbia gradito il mio primo film, ma anche che il maestro Mariozzi abbia eseguito delle musiche di mio padre a cui tengo moltissimo -ha detto Andrea De Sica- È stato molto emozionate pensare di sentire le musiche composte da mio padre qui dove è nato mio nonno e dove questa sera ho presentato il mio film», ha concluso De Sica sottolineando che la pellicola ha presentato un bel margine di rischio perché sia lui che gli attori erano esordienti, ma anche una grande soddisfazione per averla girata. Nel pomeriggio il regista ha fatto una tappa al liceo scientifico di Sora dove è stato accolto dalla preside Orietta Palombo, dai docenti e dagli studenti.