Picinisco

Il raggiro

La donna era riuscita a farsi versare sulla propria poste-pay 270 euro con la scusa della necessità di controlli sulle apparecchiature. Ma di tecnici neanche l'ombra