"Il nostro primo obiettivo è quello di vincere la partita di domani: quindi ci può stare che qualcuno riposi, ma dobbiamo cercare di mettere in campo una formazione pronta per portare a casa questi tre punti". Alla vigilia dell'ultima gara di campionato, il tecnico del Frosinone Pasquale Marino dovrà fare i conti con i numerosi giocatori diffidati e, soprattutto, con l'ipotesi play-off: "Dobbiamo valutare Daniel Ciofani, che ieri ha lavorato a parte per un lieve affaticamento: oggi vedremo se vale la pena rischiare, anche perché tutti i tre attaccanti sono diffidati. Paganini sta bene, è probabile che giochi dal primo minuto".

Il destino del Frosinone dipende anche dai risultati delle altre, Hellas Verona in primis: "Una loro eventuale sconfitta? Non mi illudo, ma ci spero, perché il Cesena domenica scorsa ha dato un grande segnale andando a vincere a Trapani. Ma la prima cosa è che facciamo i tre punti noi. Dopo la sconfitta di Benevento i ragazzi hanno voltato pagina: ci è dispiaciuto, ma siamo abituati a cadere e a rialzarci. La squadra nelle ultime gare sta facendo bene, quindi sono fiducioso".

Il tecnico giallazzurro, però, mette in guardia i suoi: "La Pro Vercelli verrà al Comunale con la mente libera, perché non ha più nulla da chiedere al campionato. Inoltre, la scorsa settimana ci sono stati diversi risultati a sorpresa; perciò dovremo giocare con il massimo dell'attenzione, anche per recuperare la fiducia in noi stessi: vincere aiuta a vincere e dà morale. Ci teniamo a chiudere al meglio davanti ai nostri tifosi".