"Credo che contro il Novara abbiamo avuto una giornata no, ma guardiamo avanti, allenandoci con grande intensità. La gara con la Ternana sarà una lotta: vogliamo riprenderci quello che abbiamo perso, e per farlo dobbiamo dare il massimo per tornare alla vittoria, perché è quella l'unica cosa che conta". Il difensore del Frosinone Lorenzo Ariaudo traccia la rotta da seguire dopo la sconfitta casalinga rimediata il giorno di Pasquetta: "Abbiamo esaminato il match e parlato con il Mister: non so se qualcuno abbia bisogno di riposo, queste sono riflessioni che fa il tecnico".

Il centrale giallazzurro ha le idee ben chiare su come dare una svolta a queste ultime giornate: "Oltre alla brillantezza e alla serenità, sarà fondamentale lo spirito di gruppo: si vince e si perde tutti insieme. Pensiamo solo a noi, a far bene e a vincere, senza guardare a Spal e Verona. Il nostro obiettivo è la Serie A e lavoriamo sodo tutti insieme per raggiungerlo".

Un pensiero anche per i tifosi che, dopo la sconfitta, hanno applaudito la squadra: "Un bellissimo gesto, che però paradossalmente è stato ancora più frustrante per noi, perché non siamo riusciti a ripagarli per il loro sostegno".

Qualche dichiarazione anche da parte del direttore generale Ernesto Salvini: "La società ha sempre preso a cuore il discorso riguardante i tifosi: in tal senso vanno letti gli investimenti per il centro sportivo ed il nuovo stadio. Penso al Frosinone come ad una trasmissione televisiva: vogliamo replicare il 'programma' di due anni fa, possibilmente 'in prima serata'. Per ottenerlo, dobbiamo avere serenità, tranquillità e coscienza nei nostri mezzi".