Vittoria sofferta, ma preziosissima per il Morolo che piega con il risultato di 1-0 la neo-promossa Play EUR. Seconda vittoria consecutiva per gli uomini di mister Stefano Campolo che anche questa volta si dimostrano solidi in fase difensiva, mantenendo la porta inviolata. La formazione biancorossa scende in campo con il collaudatissimo 4-3-1-2: alle spalle della coppia d'attacco Pazienza-Sbaraglia agisce il dinamico Bispuri, mentre in difesa viene riconfermato il giovane Diatta Mamadou, autore di un'ottima prestazione nella gara di esordio contro il Montespaccato.
Entrambe le squadre partono con dinamismo e aggressività, ma le occasioni da gol scarseggiano nell'arco della prima frazione di gara. Al 15' si fa vedere il Morolo dalle parti di D'Agapiti: Vezzoli lancia in profondità Sbaraglia che, subentrato in area di rigore, calcia verso lo specchio della porta, ma viene contrastato efficacemente dal diretto marcatore, il quale devia in angolo l'insidiosa conclusione del numero dieci morolano. Due minuti più tardi arriva il vantaggio dei padroni di casa. Pazienza raccoglie un errato rinvio del portiere ospite e, vedendolo fuori dai pali, lascia partire un destro imprendibile, realizzando un gol da antologia. Evidenti le colpe dell'estremo difensore avversario che, ritenendo il pallone uscito fuori dal campo nel momento in cui Pazienza lo raccoglie, tarda il rientro in porta, consentendo all'attaccante in maglia nera di portare in vantaggio i suoi.

La partita diventa più nervosa: diversi contrasti e perdite di gioco ne spezzano il ritmo. Al 25' una punzione di Vezzoli da posizione defilata costringe ad un difficile intervento D'Agapiti che viene successivamente aiutato dai propri difensori nell'allontanamento del pallone. La squadra ospite cerca di imbastire qualche azione pericolosa, ma la difesa lepina si dimostra guardinga e concede pochi spazi agli attaccanti di mister Luzardi.
Nella ripresa, la Play EUR entra in campo con tutt'altro piglio rispetto al primo tempo: i calciatori della compagine romana sono più mobili e ciò consente una maggiore fluidità di manovra. Al 18', però, è il Morolo ad andare vicino al raddoppio con Bispuri che, favorito da uno schema su calcio di punizione, giunge nei pressi dell'area piccola e calcia verso la porta, ma viene efficacemente contrastato dalla difesa. Il primo rischio corso dalla squadra di casa arriva al 28', quando Barile (probabilmente il migliore dei suoi) imbecca in area Veneselli, il cui sinistro si spegne sul fondo.
Con il passare dei minuti la Play EUR inizia a prendere fiducia, andando vicina alla rete del pareggio in un paio di circostanze. Azione avvolgente dei giocatori in maglia bianca, palla per Rampaldo, il cui cross sul primo palo viene impattato di testa dal neo-entrato Babbucci, ma la sfera non si insacca per pochi centimetri. Al 44' altra clamorosa occasione per gli ospiti: sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Toscano salta più in alto di tutti e colpisce il pallone a botta sicura, soltanto uno straordinario riflesso di Palumbo gli nega la gioia del gol. Pur soffrendo nel finale, il Morolo raccoglie tre punti importantissimi. Gli uomini di mister Campolo sono attesi dalla trasferta di mercoledì prossimo contro la Virtus Nettuno, recupero della seconda campionato.

Il tabellino

Morolo: Palumbo; Colò, Casalese, Diatta Mamadou (38' st Bietti), Manni; Capuano, Vezzoli (35' st Cataldi), Sanna; Bispuri (32' st De Santis); Sbaraglia (19' st Maini), Pazienza
A disposizione: Gazerro, Bellardini, Burgueno. Allenatore: Campolo
Play Eur: D'Agapiti; Rampaldo, Conti, Necci, Salustri; Tartaglione (19' st Valentini), Bugiani (29' st Babbucci), Gonnella; Barile, Toscano, Veneselli (39'st Ferdinandi)
A disposizione: Vartolo, Cerra, Melucci, Barilaro. Allenatore: Luzzardi

Arbitro: Giordani di Aprilia
Reti: 19'pt Pazienza
Ammoniti: Manni, Colò, Vezzoli, Maini (M); Barile, Toscano (PE)
Note: recupero: 2' pt, 5' st. Angoli: 8 a 2 Play Eur