Grazie all'1-0 rifilato al Ferentino, il Sora ha consolidato il primo posto del girone H di Prima Categoria. Inoltre, complice il pareggio del Casalvieri sul campo dell'Anitrella, i punti di distacco dal secondo posto sono aumentati a dieci. A cinque giornate dal termine, il margine di vantaggio si fa dunque più rassicurante. Il Sora, infatti, necessita soltanto di due vittorie per blindare il primato.

Mister Antonio Tersigni si dice soddisfatto dei suoi in seguito ai tre punti raccolti domenica scorsa. «È stato un bel match sotto diversi punti di vista, la struttura di Ferentino è l'ideale per giocare a calcio. La gara è stata impostata bene da parte nostra, poichè siamo stati accorti, senza rischiare più di tanto. Abbiamo sbloccato il risultato su calcio d'angolo, creando successivamente i presupposti per realizzare il secondo gol». Nelle ultime quattro giornate, il divario tra Casalvieri e Sora è raddoppiato. Dopo il passo falso contro l'Atletico Boville, i bianconeri hanno dato prova di grande solidità. «Non abbiamo mai mollato e ci siamo fatti trovare pronti nei momenti difficili, quando avevamo più di qualche giocatore fermo ai box. Il merito dei risultati che stiamo raggiungendo va attribuito prevalentemente alla nostra organizzazione tecnica e societaria». Adesso, intorno alla squadra si avverte più entusiasmo. «Vedo più partecipazione da parte della gente, soprattutto grazie ai giovani provenienti dalla Juniores, i quali portano molti familiari allo stadio. Stiamo mettendo le basi per costruire qualcosa di importante, in modo che il Sora possa tornare ai palcoscenici che merita».

Domenica prossima, la capolista ospita il Veroli. Un'ulteriore tappa di avvicinamento alla vittoria finale. «La squadra è cambiata rispetto a quella affrontata all'andata. Dal canto nostro dobbiamo vincere per chiudere quanto prima il discorso primo posto».