Lo Scalambra Serrone é sempre più vicino alla vittoria del campionato. Il successo di domenica scorsa sul campo dell'Atletico Genazzano ha confermato ancora una volta la forza incontrastata della formazione ciociara. Uno dei principali artefici di questa galoppata trionfale è senza dubbio mister Michele Testa.

Il tecnico biancoazzurro inizia l'intervista, analizzando il match di Genazzano. «Siamo andati subito in vantaggio, cosa che ci ha permesso di gestire con più tranquillità il resto della gara. Nel complesso, abbiamo manifestato la nostra maggiore qualità tecnica». Cinque giornate al termine, otto punti di vantaggio sulla seconda. Il traguardo comincia a stagliarsi all'orizzonte. «Qualche settimana fa eravamo a soli tre punti dall'Atletico Olevano e in molti pensavano che ci stessimo sfaldando. Per quanto mi riguarda, ho sempre avuto la certezza che i ragazzi stessero percorrendo la strada giusta, nonostante qualche stop. Adesso che il divario è aumentato - prosegue Testa - le cose non cambiano, nel senso che dobbiamo semplicemente pensare a noi stessi, mantenendo alta la concentrazione». Mister Testa ha intravisto sin da subito le potenzialità della squadra. «Sapevo di avere a che fare con un gruppo di ragazzi talentuosi e dediti al lavoro. All'inizio ci sottovalutavano, dopodiché, complici le vittorie conseguite giornata dopo giornata, abbiamo guadagnato il rispetto e la stima di tutti».

Ora, i pensieri sono rivolti al prossimo match contro il Colle Di Fuori, squadra che può vantare la miglior difesa del girone. «Il Colle Di Fuori è una compagine quadrata, come testimoniano i numeri della sua difesa. All'andata finì 2-1 per noi, fu una delle partite più significative della stagione, poiché certificò la nostra forza. Sarà una sfida bella ed entusiasmante».