Alessio Fortini, attaccante del Castro Dei Volsci, ha realizzato una doppietta nella gara vinta 3-2 contro il Piglio. Un successo che ha consentito ai gialloneri di portarsi a dieci punti dalla zona play-out, stabilendosi al settimo posto. «È stata una gara impegnativa - dichiara Fortini - i nostri avversari sono partiti forte, mettendoci in grande difficoltà. Abbiamo chiuso il primo tempo sul 2-0, ma nella ripresa il Piglio ha accorciato subito le distanze. Siamo stati bravi a mantenere la calma e a reagire, portandoci sul 3-1. Nel finale, nonostante il loro secondo gol, abbiamo gestito bene la pressione».

ll Castro vede più vicino l'obiettivo salvezza. «Quest'anno il campionato è equilibrato, ogni partita va affrontata con attenzione. Noi siamo in linea con le aspettative di inizio stagione e nelle prossime giornate cercheremo di raggiungere quanto prima la salvezza». Il problema principale della squadra volsca sono le trasferte. Fuori dalle mura amiche, infatti, sono stati raccolti pochi punti. «Nelle gare esterne pecchiamo di personalità. È capitato spesso di sbagliare approccio alla gara. Al contrario, le volte in cui abbiamo saputo gestire la tensione, abbiamo fatto ottime prestazioni». Durante la stagione il Castro Dei Volsci ha dovuto fronteggiare diversi infortuni che non hanno permesso alla squadra di esprimersi al meglio. «Le defezioni non ci hanno aiutato e hanno avuto un effetto negativo sull'entusiasmo che regnava ad inizio stagione. Speriamo di recuperare più giocatori possibili in vista del rush finale».

L'attaccante parla della straordinario campionato di Sora e Casalvieri. «Sono due compagini estremamente solide che meritano le rispettive posizioni di classifica. Ricordo bene il match contro il Sora: è un squadra che non ti lascia giocare, ti aggredisce in ogni zona del campo». Il prossimo impegno in programma sarà proprio contro una delle due formazioni sopracitate, ovvero il Casalvieri. Una trasferta durissima, ma Fortini non si dà per vinto. «È normale che in molti ci vedano sconfitti in partenza, ma noi siamo una squadra imprevedivile, quindi mai dire mai». Il centravanti di mister Caracci ha raggiunto quota venti reti in campionato. «Sinceramente non pensavo di fare tanti gol. Sono molto contento, a questo punto spero di arrivare intorno alle venticinque marcature».