Giglio regala tre punti e una buona dose di tranquillità al Cassino grazie ad una zampata che permette ai biancazzurri di espugnare il campo di Gaeta ad una manciata di minuti dalla fine. Come spesso è accaduto nel recente passato, la formazione dell'abbazia aveva attaccato senza riuscire a trovare lo spiraglio giusto, e quando i fantasmi di un nuovo pari si stavano per materializzare, la punta campana affondava in rete palla e paure. Una gara interpretata molto meglio rispetto alle ultime uscite dagli uomini di Castellucci (complice anche un terreno finalmente lineare e arioso) che hanno avuto ritmi alti costruendo diverse opportunità per segnare, ma rischiando più volte ad inizio ripresa sulle feroci ripartenze di un Gaeta tutt'altro che rinunciatario.

Mister Castellucci confermava la stessa formazione della settimana prima inserendo il solo Macciocca in luogo di Perrotti poco dietro a Giglio nel consueto 4-4-2. Il Gaeta rispondeva con una squadra fitta in fase difensiva e pronta a ripartire col 3-5-2 dove a pungere erano chiamati Colella e Marullo. Molto buono l'approccio del Cassino nel primo tempo che impostava la partita su ritmi alti, il Gaeta non si lasciava intimorire proponendo ripartenze e tentando tiri dalla distanza appena ne aveva la possibilità. Pronti-via sul calcio d'inizio Corrado già provava la conclusione contrada in angolo. Sul seguente corner era Giglio che svettava sfiorando il palo. Al 5' Macciocca metteva davanti alla porta Lombardi sul cui destro il numero 1 gaetano di piede compiva un grandissimo intervento. Appena un minuto dopo era sempre l'estremo biancorosso che neutralizzava un tentativo di Partipilo. Il Gaeta quando poteva ci provava come al 13' quando Bosco dalla distanza esplodeva una conclusione larga. Al 20' chiusura provvidenziale di Santilli su Pesole. Al 23′ il dialogo Macciocca-Giglio innescava la conclusione di quest'ultimo: alta. Al 28′ miracoloso intervento di De Deo su frustata di testa di Giglio: palla letteralmente ricacciata dalla porta. 30′ la conclusione di Colella dalla distanza era fuori bersaglio. Al 36′ la sforbiciata di Lombardi su assist di Macciocca non era fortunata. Con lo 0-0 in tasca le squadre andavano a riposo.

Nel secondo tempo il Cassino accusava il bisogno dei tre punti e si riversava avanti con poco criterio offrendo praterie al Gaeta: ci provava Colella al 55'; poi per due volte Pesole (57' e 58') non inquadrava lo specchio da posizioni felici. Poi la gran paura per i biancazzurri al minuto 60: ancora un contropiede sul quale Rossetti armava il destro dal limite che timbrava il palo. Il Cassino si ricompattava e provava  l'assalto. Al 69' era ancora De Deo a dire di no: incornata di Giglio e nuovo prodigioso intervento dell'estremo gaetano. Passavano i minuti e gli ospiti intravedevano lo spettro di un nuovo pari. Il neo entrato Carlini ci provava di destro, niente. E il Gaeta non stava a guardare: usciva male Gazzerro su un cross dove Bosco non riusciva a correggere a rete. Angolo per il Cassino all'83' dove capitan Mercurio si elevava di prepotenza ma ancora De Deo era insuperabile salvandosi in angolo. Sul conseguente piazzato mischione davanti la porta gaetana dove spuntava il piedone di Giglio che faceva felici i cassinati: 0-1. Immediatamente il Gaeta si riversava in attacco e all'86' Gazzerro doveva distendersi per deviare il fendente di Diallo. Il forcing non produceva più effetti: il Cassino tornava alla vittoria e può prepararsi allo scontro diretto di domenica prossima con l'Audace seconda in classifica. Buona la prestazione complessiva del Gaeta ma stavolta il Cassino aveva troppa fame.

Il tabellino

Gaeta: De Deo, De Feo, Zappalà, Diallo, Schioppa, Rossetti, Pesole, Bosco, Marullo (52′ Scancichio), Pepe (70′ Allegretta), Colella (78′ Ruggiero).

A disposizione.:Liotti, Bruno, Solimene, Luchetta.

Allenatore: Melchionna.

Cassino: Gazzerro, Di Vito, Santilli, Partipilo, Ruggieri, Mercurio, Corrado (55'Carlini), Salese (71'Darboe), Giglio, Macciocca (65′ Perrotti), Lombardi.

A disposizione: Della Pietra, Berardi, Verdone, Pontecorvi.

Allenatore: Castellucci.

Arbitro: Labianca di Foggia.

Assistenti:  Almanza di Latina e  Fratello di Latina.

Reti: 39' st Giglio (C)

Ammoniti: Diallo (G), Ruggieri (C),   De Feo (G).

Spettatori: 300 totali, oltre un centinaio provenienti da Cassino.