L'avventura del Sora in Coppa Lazio termina ai quarti di finale. I bianconeri vincono la partita di ritorno contro il Grottaferrata davanti al pubblico amico ma, in virtù della sconfitta per due reti a zero maturata in terra romana quindici giorni fa, sono costretti a salutare la competizione.
Tanto rammarico, però, per l'undici di mister Antonio Tersigni visto che nell'arco dei 180 minuti il Grottaferrata si è dimostrato avversario sicuramente alla portata.
Sora in formazione molto rimaneggiata a causa di infortuni e squalifiche. Giocano i giovani Alonzi in porta ed Hebeja in difesa, mentre mister Antonio Tersigni si schiera nell'inedito ruolo di centravanti. In panchina va il tecnico della Juniores Pasqualino Di Stefano. Grottaferrata, invece, in formazione tipo.

Al 10' ospiti subito in vantaggio con un'azione contestata dai padroni di casa, che non si vedono assegnare un calcio di punizione. Sul capovolgimento di fronte Patrizi vince un rimpallo e trafigge Alonzi con un destro angolato dal limite dell'area di rigore. Il Sora reagisce e tiene in mano il pallino del gioco ma non riesce ad essere pungente in avanti. Al 24' un colpo di testa di Pagnani esce di poco a lato, mentre cinque minuti più tardi è il Grottaferrata ad andare vicino al raddoppio con un colpo di testa ravvicinato di Ferri, respinto di istinto da Alonzi. Un minuto dopo lo stesso Ferri timbra la traversa, con la palla che rimbalza sulla linea di porta.
Nel secondo tempo la pressione del Sora aumenta, ma il Grottaferrata si difende bene. Il match sembra scivolare via sul risultato di misura in favore della squadra ospite ma i bianconeri non mollano e nel finale, seppure imbottiti di giovanissimi, hanno uno scatto di orgoglio e nel giro di due minuti ribalta il risultato.

Al minuto 87 Pagnani, servito da un assist di Tersigni, infila Matera in uscita e all'ultimo assalto ancora Pagnani fa 2-1 con un preciso colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Il Sora prova a fare il miracolo, ma non c'è più tempo. L'espulsione dello stesso Pagnani per doppia ammonizione al 93' è l'ultima emozione di una gara che finisce con il Grottaferrata a festeggiare la qualificazione in semifinale.
Per il Sora subito testa al campionato: nel girone H, infatti, i bianconeri sono in testa con cinque lunghezze sul Casalvieri e domenica affronteranno in trasferta la Nuova Paliano.

Il tabellino

Sora: Alonzi, Ferrari M., Venditti, Di Sarra, Cianfarani, Hebeja, Recchia (38'st Santaniello), Pagnani, Tersigni, Marini R. (39'st Serapiglia), Marini A. (1'st Ferrari Luca)
A disposizione: Ferrari Luciano, Ferri P., Ferrari A., Rotondi
Allenatore: Di Stefano

Grottaferrata: Matera, Trani, Macrì, Vicale Dario, Giachetta, De Angelis, Patrizi, Pignataro, Ferri A. (28'st Massacci), Salimei (42'st Russo), Chiappelloni (32'st Tiraboschi)
A disposizione: Alunno, Shahen, Battistelli, Renzi
Allenatore: Vicale Davide

Arbitro: Piccolo di Aprilia
Reti: 10'pt Patrizi (G), 42'st Pagnani (S), 45'st Pagnani (S).
Espulso: 48' st Pagnani (S) per doppia ammonizione