Entrata nella sua sesta settimana di preparazione, la Biosì Indexa Sora si avvicina sempre più alla forma e al gioco che dovrà riproporre, tra circa un mese, nel suo secondo campionato di SuperLega. Non sono però solo i "grandi" della prima squadra ad aver ripreso a faticare nella palestra di via Ruscitto, ma anche i ragazzi che affollano il settore giovanile, un settore esponenzialmente cresciuto dopo la promozione dei bianconeri in A1.

A partire dal minivolley, passando per le giovanili, la cui dirigenza resta affidata ad Alessandro Tiberia, il movimento pallavolistico locale ha subito un'impennata. La società del presidente Enrico Vicini prenderà parte a molti dei campionati di settore indetti dalla FIPAV: sia la franchigia maschile che quella femminile parteciperanno agli impegni dell'Under 13, Under 14, Under 16 e Under 18. Una grossa novità riguarda le ragazze uscenti dall'U18 della passata stagione: Costantini e colleghe continueranno a calcare il parquet casalingo, sebbene l'anagrafica non le faccia più rientrare nelle giovanili; è stata difatti costituita una rosa femminile con le atlete cresciute in casa Argos Volley e che, per la stagione alle porte, disputerà un campionato di categoria, presumibilmente una seconda divisione. Le redini dei virgulti bianconeri sono affidate a volti noti della società: coach Salvatore Pica, con la sua assistant Martina Cancelli, gestiranno le quote rosa.
Il lavoro dei due, lo scorso anno, ha portato risultati importanti con l'U14B giunta fino alle finali del campionato provinciale, frutto inaspettato e che da tempo non era stato più raccolto da quelle parti. I ragazzi saranno invece gestiti da mister Vittorio Giacchetti, che tutti ricorderanno lo scorso anno in veste di vice di Maurizio Colucci in SuperLega dopo l'esonero di Bruno Bagnoli. Giacchetti sarà coadiuvato da Chiara Ottaviani, studentessa in scienze motorie che ha da poco conseguito il grado di allievo allenatore.
La coppia Giacchetti - Ottaviani sarà al timone anche del minivolley, corso rivolto ai più piccoli, ragazzini dai 5 agli 11 anni, e dallo spirito, ovviamente, più ludico-ricreativo. Mentre per Pica e Giacchetti questo è il prosieguo di un cammino che parte da lontano e che vede i due tecnici legati in un rapporto inossidabile con il club volsco, per Cancelli e Ottaviani è la loro seconda volta come aiutanti allenatrici.
Nella passata stagione, la loro figura è stata necessaria per far fronte alla mole di lavoro dei due coach e quest'anno, grazie agli esiti positivi ottenuti, per loro è arrivato il meritato "bis". Un primo raduno delle "forze fresche" sorane è stato fatto un paio di settimane fa; poi, anche per loro, è scattato il momento della preparazione con gli allenamenti al PalaGlobo. Oltre al lustro della SuperLega, il numero dei "piccoli" che porteranno sul petto il nome Biosì Indexa Sora è cresciuto anche grazie al progetto educativo che vede lo staff lirense visitare gli istituti del comprensorio, accompagnato dagli atleti della serie A, al fine di diffondere la cultura del volley; l'iniziativa è conosciuta soprattutto per il torneo interscolastico che la anima, l'"Oasi dei Sapori Volley Cup" da cui, ad esempio, è emersa la figura di Mattia Farina: il sedicenne fu notato da coach Mario Barbiero, che lo ha portato con lui presso il centro sportivo di Bracciano e ora lo ha voluto nel club.