Domani alle 18 si terrà la conferenza stampa di presentazione della Bellator Ferentum 2017/18 presso il chiostro del monastero ferentinate di Sant'Antonio e, a partire dalle ore 20, si celebrerà l'inizio della nuova stagione con una festa nel parco di Ponte Grande.
E le protagoniste della serata organizzata dal sodalizio caro al presidente Alberto Cialone e al vice Orvinio Incelli saranno, ovviamente, loro, le quattordici futsalere che dallo scorso 28 agosto e agli ordini di mister Roberto Chiesa sono impegnate nella preparazione atletica al PalaRomboli di Colleferro: i portieri Lorena Munoz e Gabriela Oselame (ex Fasano) e, in ordine numerico, le giocatrici di movimento Carolina Martinez, Eleonora Mercuri, Mara Incelli, Chiara Sangiorgi, Giusi Riccelli, Federica Iannucci, Jéssica Will, Pamela Guercio (ex SS Lazio), Agostina Chiesa, Gabriela "Csupi" Csepregi (ex Pescara), Silvia Antonucci e Arianna Pacchiarotti (in prestito dal Nazareth).

Nel mirino la prima giornata dell'innovativo campionato di Serie A con il girone unico, che scatterà dal prossimo 24 settembre e prevede come gara d'esordio per la compagine ciociara una sfida casalinga contro la "corazzata" Olimpus Roma, che nella scorsa annata ha centrato il duplete (Scudetto e Coppa Italia). Dopo la presentazione, dunque, continuerà la marcia di avvicinamento al match d'avvio scaldando i motori in occasione delle amichevoli programmate. Il prossimo test, a tal proposito, sarà quello contro l'SS Lazio, di scena domenica 10 settembre alle 21 al PalaGems di Roma e poi si tornerà al palazzetto colleferrino, dove la Bellator Ferentum affronterà il Pescara (13 settembre, 16.30), un triangolare con Pontinia e Briciola (16 settembre, 18) e la Ternana (17 settembre, 17.30), dopo aver battuto 3-1 in loco la Vis Fondi nella prima sgambata di quattro giorni fa. A portare in vantaggio, nell'occasione, le ragazze di mister Chiesa la Nazionale italiana Federica Iannucci, a segno con un colpo di punta da posizione defilata e su assist della new entry Pamela Guercio, liberatasi a centrocampo con un tunnel da applausi. E, dopo una svista difensiva e il conseguente gol della fondana Carlotta Salemi, il due a uno è stato firmato dall'argentina Agostina Chiesa, lesta nel dribblare e concludere col mancino da fuori area su servizio da sinistra di Giusi Riccelli. Proprio quest'ultima ha poi chiuso la partita con un tap-in sul secondo palo dopo un'azione veloce innescata da un doppio e pregevole scambio tra Iannucci e il fenomeno brasiliano Jéssica Will.
Domani tempo di presentazioni, poi spazio ad altri allenamenti e domenica di nuovo in campo per trovare l'amalgama giusto in vista dell'avventura nella massima categoria del "cinquerosa".