Domenica 19 marzo (inizio gara ore 18.00, diretta streaming su Lega Volley Channel) la Kioene Padova si giocherà la possibilità di accedere ai quarti di finali Play Off Challenge UnipolSai. Dopo la vittoria per 3-0 in Gara 1, i bianconeri giocheranno in casa della Biosì Indexa Sora per cercare di chiudere la serie senza dover passare per eventuale Gara 3 che – in caso di vittoria dei volsci – potrebbe disputarsi mercoledì 22 marzo alle 20.30 alla Kioene Arena. In caso di passaggio del turno, i bianconeri potrebbero trovare ai quarti di finale la Calzedonia Verona, uscita dai play off scudetto dopo la serie disputata contro l'Azimut Modena. A differenza degli ottavi di play off Challenge, i quarti si disputeranno al meglio delle 5 gare e la prima sfida si giocherà sabato 25 marzo alle ore 20.30 all'AGSM Forum.
Nonostante la Kioene Padova parta in vantaggio grazie alla vittoria di domenica scorsa, quella del 19 marzo sarà una sfida difficile, perché la Biosì Indexa vorrà giocarsi l'opportunità di riaprire la serie sfruttando la spinta emotiva del pubblico di casa. Novità in casa Sora: proprio ieri sera la Società ha comunicato di aver sollevato dall'incarico coach Bruno Bagnoli. Squadra affidata quindi al secondo allenatore Maurizio Colucci, che nella passata stagione – a causa della partenza del primo allenatore Fabio Soli con la Nazionale femminile alle qualificazioni olimpiche – guidò come primo allenatore Sora (sotto 2-0 nella serie di Finale con Vibo Valentia) portandola poi alla promozione (3-2).
«Siamo molto motivati – dice coach Valerio Baldovin – e andremo a Sora per cercare di portare a casa una vittoria che potrebbe qualificarci direttamente ai quarti di finale. Per come stanno affrontando questa fase della stagione, i nostri ragazzi meritano di proseguire. Ovviamente Sora farà di tutto perché questo non avvenga, per cui ci attendiamo una sfida molto intensa. In regular season si disputò una gara molto tosta in casa loro, davanti ad un pubblico molto caloroso. Ovviamente il loro opposto è un giocatore in grado di fare la differenza e sicuramente anche i loro posti 4 vorranno fare meglio rispetto all'ultima partita giocata a Padova».

Alberto Sanavia
Ufficio stampa Kioene  Padova