Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Frosinone ad Empoli per sperare ancora: quale modulo vorreste schierare?

Il tecnico del Frosinone Roberto Stellone

0

Frosinone ad Empoli per sperare ancora: quale modulo vorreste schierare?

Serie A

Ad Empoli con il 4-3-3

79%

Ad Empoli con il 4-4-2

21%

L’enigma

La trasferta in programma sabato pomeriggio (ore 15) a Empoli, diventa per molti versi fondamentale per la corsa salvezza del Frosinone. Avendo per l’occasione il tecnico Stellone a disposizione tutti i giocatori della rosa, fatta eccezione per il solo Ajeti infortunato, la domanda che sorge spontanea a due giorni dalla sfida in terra toscana è: con che atteggiamento tattico i canarini scenderanno in campo a Empoli per provare a portare a casa la prima vittoria stagionale lontano dal Comunale? Il 4-4-2 sbarazzino con il quale hanno giocato per tutto il girone d’andata (fatta eccezione per la sfida di Sassuolo) e con il quale hanno anche sconfitto per 2-0 l’undici di Giampaolo nella gara d’andata, o il più coperto 4-3-3 delle ultime giornate?
Una domanda alla quale potremo trovare risposta soltanto sabato alle 15 quando si conoscerà l’undici iniziale deciso da mister Stellone.

Ma andiamo a vedere quelli che potrebbero essere i pro e i contro a seconda del modulo scelto dall’allenatore, ma non prima di aver premesso che non è comunque il modulo stesso, quanto l’atteggiamento tattico che verrà assunto dalla squadra in campo, a lasciar intuire se al “Castellani” ci troveremo di fronte a un Frosinone sbarazzino o attendista.

Partiamo dal 4-4-2 tanto caro all’allenatore dei giallazzurri.
Al di là degli uomini che abbiamo inserito nella nostra formazione in caso di scelta del suddetto modulo (i quattro di centrocampo potrebbero ad esempio essere del tutto diversi dai “nostri”), questo tipo di atteggiamento tattico permetterebbe al Frosinone di avere più possibilità di rendersi pericoloso in zona gol, avendo due attaccanti sulla stessa linea e con la possibilità quindi, per Dionisi e Daniel Ciofani, di giocare gli uno contro uno al cospetto della coppia centrale del pacchetto arretrato empolese. Di contro, però, qualcosa si verrebbe a perdere in mezzo al campo dove l’undici di Giampaolo si troverebbe ad avere un uomo in più.

Nel caso di 4-3-3, invece, come dimostrato soprattutto nelle ultime quattro partite di campionato, la fase di non possesso del Frosinone diventerebbe certamente meno complicata e soprattutto si concederebbero meno spazio all’avversario. Basta pensare che contro Atalanta, Roma, Bologna e Juventus, i giallazzurri hanno subito pochissimi tiri in porta e in due occasioni (contro i bergamaschi e i felsinei) addirittura mantenuto la porta di Leali immacolata. Allo stesso tempo, però, non può passare inosservato il fatto che sempre per quanto riguarda questo ultimo poker d’incontri, la squadra di Stellone ha messo a segno due sole reti. La prima per una prodezza di Daniel Ciofani e l’altra su calcio di rigore con Dionisi.
In altre parole stiamo parlando della classica coperta corta. Ed è per questo che la scelta di modulo e atteggiamento tattico, prima che di uomini, per mister Stellone in occasione della partita di dopodomani, non sarà per nulla facile.

442  433

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400