Cacciatori troppo vicini alle case in via Rivole a Sant’Angelo in Villa. Spari contro gli uccelli a meno di 20 metri dalla proprietà privata. I cittadini protestano e chiedono l’intervento delle forze dell’ordine.
Aumentano le proteste degli abitanti di via Rivole contro quei cacciatori che a tutte le ore del giorni sparano in aree non autorizzata e troppo vicine a terreni agricoli, stalle e abitazioni.
«I fucili sono troppo vicini alle nostre case –protestano gli abitanti della popolosa contrada - ci siamo rivolti alle forze dell’ordine ma beccarli sul fatto è sempre difficile.

(Servizio sull'edizione di domani 29 ottobre)