Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Sorpresi a rubare in un supermercato
Acciuffati da un poliziotto in borghese

Il supermercato preso di mira dai ladri

0

Sorpresi a rubare in un supermercato
Acciuffati da un poliziotto in borghese

Veroli

Spettacolare caccia al ladro tra le vie del paese. In tre avevano preso di mira un noto supermercato del centro, ma scoperti da un carabiniere in borghese, sono stati inseguiti e quindi arrestati.

Si tratta di due uomini e una donna, rispettivamente di 49, 22 e 34 anni, tutti di nazionalità rumena.
Prima il furto e poi la disperata fuga che si è conclusa alle Quattro strade di Casamari. Ladri sfortunati e anche maldestri quelli che l’altra mattina sono stati sorpresi a rubare da un carabiniere in jeans e maglietta. Non è la trama di un film. Siamo a Veroli. A notare la scena i tanti clienti del market preso di mira dai malviventi. Era quasi mezzogiorno e nel noto supermercato di viale XXI Aprile c’era un viavai di gente. Tra loro anche uno degli uomini del maresciallo Franzese, in quel momento fuori servizio. In due (un uomo e una donna) sono entrati nel supermercato, mentre un terzo complice era in macchina, pronto alla fuga. Senza dare nell’occhio, hanno iniziato ad arraffare tra gli scaffali dell’attività commerciale prendendo alla rinfusa lamette da barba, deodoranti, batterie, detersivi, generi alimentari e oggetti di bigiotteria, per un valore che sarà poi quantificato intorno ai mille euro. Ma vicino a loro c’era proprio un carabiniere in borghese che non volendo mettere in pericolo il resto della clientela, li ha lasciati fare fino a quando non usciti dal supermercato. Senza mai perderli di vista, il giovane militare ha raggiunta la sua auto e si è dato all’inseguimento dei banditi che erano ripartiti in direzione viale della Rimembranza. Intanto, aveva allertato la centrale e chiesto ai colleghi rinforzi. La caccia al ladro è durata fino a Casamari. Con l’auto del carabiniere davanti e la pattuglia di servizio dietro, i ladri sono stati costretti a fermarsi. Non hanno avuto nemmeno il tempo di reagire, bloccati ancor prima di tentare la fuga a piedi. I tre sono stati arrestati e condotti in caserma. Ieri mattina, al tribunale di Frosinone, si è svolta l’udienza di convalida degli arresti, con l’obbligo di dimora per la donna residente a Roma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400