Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Provinciale tra Casamari e Scifelli
Da quattro anni solo transenne

La segnaletica sulla carreggiata della superstrada

0

Provinciale tra Casamari e Scifelli
Da quattro anni solo transenne

Veroli

Sono trascorsi quattro anni, dopo i primi interventi quel che resta sono le transenne, la segnaletica di senso unico alternato, il limite di velocità a 20 km/h, i disagi e le perplessità degli automobilisti.

I tanti che transitando quotidianamente lungo la provinciale Casamari-Scifelli, sotto il cavalcavia della superstrada Sora- Ferentino, davanti ai loro occhi, ogni giorno, ogni notte, lo stesso scenario. Transenne in bella vista da troppo tempo. In prossimità del cavalcavia si viaggia ancora in una sola corsia.
Sono ormai trascorsi quattro anni da quando il tratto di carreggiata, che attraversa il ponte della superstrada, venne transennato. Era il 2011 e un lato del cavalcavia iniziò a perdere pezzi di intonaco mettendo in allerta gli automobilisti di passaggio.
Dopo l’attento sopralluogo dei Vigili del fuoco e dei tecnici della Provincia, venne chiusa una corsia per motivi di sicurezza. Dei lavori di manutenzione non si è saputo più niente e la strada è rimasta chiusa, con gravi e inevitabili disagi ai tanti automobilisti che quotidianamente percorrono la provinciale 263 che collega Casamari a numerose frazioni verolane tra cui Scifelli, Fontana Fratta, Bagnara e Santa Francesca.
Nonostante le sollecitazione agli enti preposti, il problema resta. L’area transennata è stata di recente ridotta e la carreggiata ha guadagnato un metro in larghezza, ma non è sufficiente a garantire la sicurezza degli automobilisti. Più di qualche auto è già finita contro le transenne prima di legno, poi sostituite da pali mobili di plastica.
«Da ormai quattro anni la situazione è rimasta invariata. Nessun intervento, nessun operaio sul posto. Solo le transenne e le limitazioni alla velocità e il senso unico alternato. Cosa si sta aspettando? È in sicurezza il tratto? Se così fosse per quale motivo le transenne non vengono rimosse? Perché non viene sistemata la strada? Perché non viene riaperta l’intera carreggiata? Se al contrario persiste un reale pericolo, perché dunque non intervenire?» Queste le domande rivolte da un automobilista agli enti competenti.
«La strada è sempre molto trafficata a tutte le ore del giorno, tanti i turisti che da Casamari salgono a Scifelli o nelle contrade vicine - aggiunge un cittadino - Speriamo che una volta per tutte chi di dovere si ricordi del tratto sotto il cavalcavia della superstrada e intervenga.
Tra l’altro durante le ore notturne il pericolo è maggiore, in assenza dei pali di pubblica illuminazione».
Sotto la lente c’è anche un’altra situazione che da tempo sta creando disagi mettendo a rischio gli automobilisti. Parliamo della presenza di segnali stradali all’uscita della superstrada a Casamari. Percorrendo il tratto, soprattutto chi proviene da Sora, si ritrova all’improvviso cartelli stradali ingombranti sulla carreggiata.
Gli automobilisti chiedono agli organi preposti di intervenire e soprattutto avere risposte in merito alla chiusura del tratto di carreggiata, ormai da più di un anno. Risposte, o meglio fatti, si attendono anche per la provinciale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400