La fiction in onda ieri sera su Canale 5 “Tutti insieme all'improvviso” ha promosso una discoteca omosessuale sita in Veroli. L’attività è stata presentata come gestita da due lesbiche e la sede dell’esercizio pubblico sarebbe una chiesa sconsacrata.

Tuttavia nel paese sono sì presenti alcune chiese sconsacrate e abbandonate, ma non risulta che nessuna di esse ospiti locali omosessuali, ne si conoscerebbero nel territorio le due presunte titolari lesbiche del “Finix” a Veroli, cosa alquanto improbabile viste le dimensioni del paese e il numero esiguo di abitanti.
Dunque si sarebbe trattato di uno scherzo di Carnevale giunto in ritardo. I verolani però non hanno gradito la provocazione di Mediaset e a gran voce chiedono che venga fatta chiarezza e che sia restituito decoro alla città.