L’arte come momento di confronto. L’arte come punto d’incontro, come occasione per ridare slancio. L’arte, insomma, che torna al centro. Della cultura. E della città.

ArtInCentro, la rassegna organizzata in collaborazione con l’assessorato alla riqualificazione del centro storico del comune di Frosinone e curata da Rocco Lancia di ArtQube, si pone proprio questi obiettivi. Dopo le personali di Paolo D’Amata e di Enrico Rossi in arte Ugo, che esporrà fino al 31 ottobre, dal 1° al 14 novembre sarà la volta delle opere di Massimiliano Chiodi, “L’arte di Milton”.

Il vernissage è in programma alle ore 18 in piazzale Vittorio Veneto, negli spazi sottostanti la prefettura.

«Questo pittore, scomparso qualche tempo fa, ha lasciato una traccia indelebile – ha detto il curatore, Rocco Lancia – Io l’ho conosciuto qualche anno prima di coinvolgerlo per XmasQube, la versione natalizia di ArtQube alla villa comunale. Il suo stile è impossibile da ignorare, come la sua arte: forte, decisa e radicata nella memoria di chi l’ha conosciuto. La sua pittura mirava a promuovere la libera espressione dell’inconscio, attraverso l’utilizzo di pesanti pennellate di colori violenti per conferire forza e vitalità ai dipinti. I suoi soggetti preferiti erano immagini fantastiche ispirate alla realtà crudele che lo ha segnato, o a simboli mistici dell'inconscio. Non cadeva mai in forme puramente astratte; il suo stile privilegiava segni primitivi, talvolta infantili, carichi di pathos e di spontaneità. Qualche volta la sua diventa una pittura semi-astratta con figure umane distorte, ispirate all’arte primitiva...
Il risultato è a una visione animistica del quadro, paragonabile a un essere vitale. Il suo stile, definibile come “espressionismo astratto”, ha un ruolo importante per il superamento del contrasto figurazione-astrazione».

«Dopo Paolo D’Amata ed Enrico Rossi, giovani e apprezzati artisti della nostra terra, siamo orgogliosi ed emozionati all’idea di ospitare, per ArtInCentro, la mostra di Milton: ringrazio Angela Valente e tutta la famiglia Chiodi – ha sottolineato l’assessore alla riqualificazione del centro storico del comune di Frosinone, Rossella Testa – Massimiliano sarà protagonista del terzo appuntamento della rassegna che l’amministrazione Ottaviani ha fortemente voluto in piazzale Vittorio Veneto, la piazza della cultura e dell’arte di Frosinone».

Dal 15 novembre fino al 29 sarà invece possibile ammirare le opere di Fabio “Pop” Gismondi con “My Day #quattrocento”