Anche quest’anno, per la ventiseiesima volta, nella suggestiva abbazia di Casamari, risuoneranno i capolavori della musica sacra. Un appuntamento ormai entrato a far parte della tradizione della nostra provincia.

È in programma alle 18.30 di questa sera l’imperdibile concerto di fine anno. Tra i protagonisti l’Orchestra Filarmonica Nazionale di Odessa e il Coro Iubilate Deo di Napoli. Il concerto ha visto accrescere costantemente i consensi, grazie alle sinergie realizzate dai monaci cistercensi con la Banca Popolare del Frusinate, con il Comune di Veroli, con la Regione, con la Provincia di Frosinone e la Camera di Commercio, il Consorzio sviluppo industriale, l’ordine degli avvocati e con il gratuito patrocinio di Acea Ato 5 e Poste Italiane.

«Questo appuntamento del concerto di fine anno – ha dichiarato il presidente della Banca Popolare del Frusinate Domenico Polselli – è voluto ed è sostenuto dal nostro istituto perché possa essere veramente un momento di pace, di fratellanza, di solidarietà e di comunione fra le persone di buona volontà in occasione del Santo Natale e per auspicare un futuro migliore e di pace per tutti». «C’è anche la consapevolezza – ha aggiunto Rinaldo Scaccia, direttore generale della Banca – che un appuntamento come questo potrà favorire la conoscenza di queste nostre tradizioni culturali e per alimentare il turismo con tutte le auspicabili più positive ricadute economiche e sociali».

Un evento, tra l’altro, ancora più suggestivo perché organizzato in uno dei luoghi più rappresentativi della Ciociaria dove la musica ha il potere di animare e far palpitare una struttura architettonica che, essenzialmente, è un “vetusto spartito armonico tracciato nella pietra” come ama ricordare il priore emerito padre Federico Farina, organizzatore dell’evento insieme a Giuseppe Langella. «Sono ventisei anni che l’abbazia di Casamari chiude con i suoi famosi concerti di fine anno l’elenco delle manifestazioni culturali della provincia di Frosinone – evidenzia Langella – e ovviamente non si poteva chiudere in bellezza con un concerto di alta qualità. Non a caso vi sono tra gli interpreti anche isolisti del Festival Pucciniano di Torre del lago». Appuntamento alle 18.30 nell’abbazia di Casamari.