Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Il Fab Lab di Frosinone protagonista alla Maker Faire 2016 dal 14 al 16 ottobre
0

Il Fab Lab di Frosinone protagonista alla Maker Faire 2016 dal 14 al 16 ottobre

Tecnologia

L’Italia è da sempre il Paese delle piccole imprese artigiane e proprio per questo, ogni anno, la Maker Faire, il più importante spettacolo al mondo sull’innovazione, raduna decine e decine di espositori e visitatori. Anche quest’anno, dal 14 al 16 ottobre presso la Nuova Fiera di Roma, la “Città Eterna” diventerà il luogo di incontro del “movimento maker” con visitatori di ogni età e provenienza; saranno presentati nuovi progetti, nuove tecnologie e nuove invenzioni.

Il Fab Lab di Frosinone – Officine Giardino, primo centro di fabbricazione digitale della Provincia, tra i primissimi in Italia ad aver importato la FabAcademy grazie all’attenta, costante e assidua partecipazione della Camera di Commercio Frosinone e di Aspiin, Azienda Speciale Internazionalizzazione e Innovazione Camera di Commercio di Frosinone, è fiero di essere diventato il punto di riferimento per i makers, professionisti e curiosi del territorio.

Il Team è da sempre impegnato nello sviluppo e nella diffusione del pensiero innovativo e per questo è lieto di annunciare la sua presenza, con uno stand polifunzionale, anche alla Quarta Edizione della Fiera dell'Innovazione più grande d'Europa, la Maker Faire 2016, che si terrà nello spazio della Nuova Fiera di Roma dal 14 al 16 ottobre. Il Fab Lab, dunque, sarà presente in una veste tutta nuova.

Da alcuni mesi è infatti partita una stretta collaborazione con Sociallending, Associazione Non Profit, la cui piattaforma sociallendingitalia.net è dedicata al reperimento di fondi e risorse economiche di startup, per giovani idee, tramite il Crowdfunding. “ Dal prototipo al prodotto, passando per il lending crowdfunding”, il Fab Lab non ha più il limiti ed insieme a sociallendingitalia.net, il team presenterà, venerdì 14 ottobre, alle ore 15:30, Padiglione 10, Room 3, un talk intitolato “Il Crowdfunding incontra il mondo dei Makers” in cui si metterà in risalto il binomio vincente tra il movimento Makers e l'innovativo strumento di raccolta fondi dalla rete conosciuto col termine Crowdfunding. In particolare, nel corso dei tre giorni della Maker Faire saranno proprio i progetti del Fab Lab di Frosinone a incontrare la folla, che andrà a sostenerli come startup, tramite il crowdfunding.

Presso lo Stand A1 Padiglione 8, il Fab Lab Frosinone sarà lieto di farvi conoscere, oltre il suo team, tutte le novità e innovazioni del 2016: il progetto Fab Academy 2016 di Alessandro Patrizi, ScreaMask - La "maschera da urlo", concepita per scaricare lo stress quotidiano e dare sfogo alle emozioni. Si tratta di un prototipo composto da materiali fonoassorbenti, che limitano l'impatto sonoro; all'interno della ScreaMask è stato montato un dispositivo che rileva l'intensità del suono e lo trasforma in segnali luminosi visibili all'esterno attraverso una serie di led. Avrete poi modo di essere protagonisti del Laboratorio di Serigrafia, personalizzando con le vostre mani una Tshirt. La serigrafia è una tecnica di stampa adatta ad ogni tipo di tessuto e particolarmente indicata per personalizzare t-shirt, polo e felpe. Ciò non esclude la possibilità di inserire grafiche ovunque, anche sui prototipi realizzati con le tecniche della fabbricazione digitale. L’artigianalità, quindi, mista alla fabbricazione digitale, permette di creare prodotti di elevata qualità attraverso un lungo processo di lavorazione, che parte dalla realizzazione della bozza, passa per la preparazione dei telai e termina con la stampa del motivo sul tessuto. Una serie di procedimenti che intrecciano l'artigianato digitale con la manualità tradizionale di esperti artigiani. Il Fab Lab Frosinone - Officine Giardino, durante i giorni della Maker Faire 2016, permetterà ai visitatori del suo stand di realizzare con le loro mani una t-shirt con motivi e colori pensati appositamente per l’occasione.

“LAST BUT NOT LEAST” il Fab Lab Frosinone darà vita ad una vera e propria performance di artisti. Presentando il progetto Wearable Technology, infatti, un mimo e un trampoliere saranno a diretto contatto con il pubblico; un'interazione estemporanea e ogni volta diversa.

L’utilizzo della tecnologia di Arduino per creare sistemi di interazione nell'arte di strada, attraverso sensori di luce e prossimità e bottoni realizzati con tessuto conduttivo, darà vita a “scenari” di luce mozzafiato. Gli artisti sorprenderanno e divertiranno il pubblico della Maker Faire, mostrando le potenzialità della fabbricazione digitale e della Wearable Technology.

Il progetto, realizzato all’interno del Fab Lab Frosinone Officine Giardino, in particolare da Eliona Piperku, Marco Pesoli, Paolo Canofari e Giovanni Giobbi Vona vedrà come protagonisti Sarak Hellas, Mimo professionista (Alessandro Salvatori), e Alfredo Tomei, Trampoliere. Il Fab Lab ringrazia anticipatamente i due artisti per la squisita e professionale collaborazione nella realizzazione del progetto, pensato per stupire e diffondere il pensiero innovativo anche nell’arte di strada.

“La Maker Faire - afferma Michela Ruggiero, Presidente del Fab Lab - è uno dei più importanti spettacoli dell’innovazione al mondo; un evento ricco di invenzioni, creatività e inventiva, e una celebrazione della cultura e del movimento maker. Lì ci sentiamo a casa, è il luogo dove maker e appassionati di ogni età e background si incontrano per presentare i propri progetti e condividere le proprie conoscenze. Le scorse edizioni hanno registrato complessivamente migliaia di visitatori. Sono orgogliosa che il nostro Laboratorio possa rappresentare la Ciociaria in un contesto così importante”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400