Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Un festival da campioni... del mondo: questa sera l'appuntamento con Marco Tardelli

Marco Tardelli alle 21 si confesserà in “Tutto o niente, la mia storia”: sarà intervistato dalla figlia Sara, giornalista radiofonica

0

Un festival da campioni... del mondo: questa sera l'appuntamento con Marco Tardelli

Casalvieri

Dopo giorni dedicati ai vari laboratori tematici, che hanno interessato la scrittura, la sceneggiatura, il cinema, il fumetto e la gastronomia, parte oggi da Casalvieri il secondo ed ultimo weekend del Festival delle Storie.

La giornata si svilupperà tra Largo Municipio e l’adiacente Piazza San Rocco, tra i palazzi ottocenteschi del borgo della Valcomino, e si aprirà alle 11 con un appuntamento con Virginia Cerrone, autrice di “Oh mio Puccini caro” e Pierluigi Germano, che proporrà “Una vita lunga un giorno”.

A seguire il blogger Ivano Porpora presenterà un reading con brani dal suo lavoro “Parole d’amore che moriranno quando morirai”. Nel pomeriggio, dalle 17, spazio a Eleonora Mizzoni, che nei suoi libri si concentra su temi spinosi, scomodi come l’ipocrisia, ma sempre vicini al sentimento comune. Con lei sul palco Luca Spaghetti, autore esordiente al quale l’incontro con la scrittrice americana Elizabeth Gilbert, alla quale fece scoprire Roma, ha cambiato la vita, facendolo diventare personaggio del best-seller mondiale “Mangia, prega, ama”.

Dalle 18 sarà la volta di Sergio Claudio Perroni presentare la sua ultima fatica “Il principio della carezza”. Agente letterario, ghost writer, editor e talent scout, Perroni rinnoverà il suo rapporto col Festival delle Storie con la verve che gli è riconosciuta.

A seguire, luci su Andrea Tarabbia (“Il giardino delle mosche”) e Demetrio Paolin (“Conforme alla gloria”), che lasceranno spazio poi a Matteo Bussola (“Notti in bianco e baci a colazione”) e Paolo Di Paolo (“Una storia quasi d’amore”).

Alle 21, attesissimo, Marco Tardelli racconterà “Tutto o niente, la mia storia”, intervistato dalla figlia Sara, giornalista e speaker radiofonica. Il grande ex calciatore descriverà la sua parabola sportiva e di vita, con un passaggio obbligato attraverso la notte in cui si laureò con l’Italia campione del mondo e consegnò alla storia il suo volto, trasfigurato dalla gioia e dalla fatica, e la sua corsa sfrenata dopo il gol nella finale di Madrid. Un momento che regalerà emozioni e anticiperà il duetto tra il giornalista Claudio Sabelli Fioretti e lo youtuber Claudio Di Biagio: un confronto tra il vecchio e il nuovo modo di fare spettacolo e informazione.

Un’altra giornata, insomma, da vivere tutta d’un fiato al seguito della carovana del Festival delle Storie, che rimodella la sua anima racconto dopo racconto, arricchendo di cultura una Valcomino che ha risposto sempre entusiasta al suo passaggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400