Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









L'orafo Peronti arricchisce l'offerta del museo con la donazione di antichi stumenti

il maestro Orfeo Peronti mentre illustra nel museo una fase di lavorazione

0

L'orafo Peronti arricchisce l'offerta del museo con la donazione di antichi stumenti

Pastena

Un ospite d’eccezione nei giorni scorsi nei locali del “Museo della Civiltà Contadina e dell’Ulivo”: il maestro orafo Orfeo Peronti, che ha donato al museo di Pastena degli antichi arnesi che venivano utilizzati da lui e dai suoi antenati per la lavorazione dell’oro e di altri metalli preziosi.

Il maestro Peronti ha illustrato nei minimi particolari il funzionamento di ogni singolo arnese e ha raccontato come venivano utilizzati da lui molti anni fa. Tutti gli oggetti donati, ancora in ottimo stato e perfettamente funzionanti, sono stati raccontati in un percorso che racchiude tutto l’iter della lavorazione orafa dell’oro, con numerosi esempi pratici di lavorazione.

Il museo si arricchisce così di nuovi oggetti da esporre al pubblico mentre all’arte orafa ciociara sarà riservato un angolo in cui tutti i turisti avranno la possibilità di ammirarli: “Le nostre guide hanno avuto la possibilità di apprendere dalla fonte primaria le informazioni giuste da riportare ai nostri visitatori arricchite da curiosità che il maestro Peronti ha raccontato - commenta soddisfatto il sindaco Arturo Gnesi - L’Amministrazione comunale è grata per questo importante dono alla famiglia Peronti e lo custodirà gelosamente. In questo mese il nostro piccolo museo ha accolto diverse centinaia di turisti che sono rimasti estasiati dal servizio offerto e dalle bellezze che hanno potuto ammirare, postando commenti molto positivi in tutti i siti dedicati e sul nostro libro delle firme e dei commenti posto all’uscita del museo”.

Ora i visitatori del “Museo della Civiltà Contadina e dell’Ulivo” avranno una chiave lettura in più per comprendere l’essenza degli antichi mestieri e la passione che consegna all’immortalità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400