Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Stellone:
0

Stellone: "Il 2015 del Frosinone merita un 10. Difenderemo questa categoria con le unghie"

Serie A

“In sede di mercato c’è piena sintonia tra me, il presidente ed il direttore sportivo, con i quali ieri abbiamo avuto un vertice. Ci muoveremo in maniera attenta ed intelligente, anche in base alle esigenze di alcuni calciatori attualmente in rosa che vorrebbero giocare di più e per questo potrebbero andare altrove”. Non si è sbottonato, Roberto Stellone, durante la conferenza stampa di fine anno che si è tenuta questa mattina al Comunale: il tecnico ha aggirato le domande più specifiche sulle trattative di mercato che il Frosinone sta portando avanti. “Non stiamo seguendo i giocatori sulla base di un determinato modulo: conta più l’atteggiamento che lo schema. Perciò non posso tracciare profili a livello tattico: chiunque arriverà, dovrà dimostrare di essere affamato, di dare tutto e di scendere in campo sempre con la giusta mentalità”.

L’allenatore dei giallazzurri si è soffermato sul nuovo acquisto, il tedesco Kragl: “Mi ha fatto un’ottima impressione. E’ un calciatore molto duttile, un mancino che può fare sia il quinto di difesa, sia l’esterno di centrocampo in 4-4-2, ma all’occorrenza può agire anche da ala o da mezzala in un 4-3-3, perché ha grande corsa, un ottimo piede, sa fare tutta la fascia ed in campo dà sempre l’anima. Qualcuno dice che ho parlato personalmente con Trotta? Non è vero. Castillo? E’ un ottimo giocatore, ma per tanti motivi ha avuto poco spazio. E’ stato un po’ penalizzato, ma con rose così ampie questo può succedere”.

Stellone ha parlato anche del diverso approccio che i canarini dovranno avere nelle gare in trasferta da qui al termine della stagione: “Sceglieremo il modulo in base agli avversari, ma non giocheremo necessariamente a specchio. Non è vero che da qui in avanti useremo solo il 5-3-2: lo faremo solo in alcune circostanze. Ci adatteremo alla squadra che ci troveremo di fronte, ma conterà soprattutto l’atteggiamento”.

Infine, un bilancio sull’anno che sta per concludersi. Un anno storico per il Frosinone, che ha visto il suo esordio assoluto nella massima serie: “Questo 2015 merita un 10, che va ai tifosi, alla dirigenza, alla squadra e anche alla stampa, qualche volta (ride, ndr). Sono felicissimo per la cavalcata fatta in Serie B, un’impresa che nessuno si aspettava. La Serie A ci vedeva come i principali candidati alla retrocessione, ma dopo le prime 4 gare in cui abbiamo sempre perso, abbiamo totalizzato 14 punti in 13 partite. Difenderemo questa categoria con le unghie e con i denti, tutti insieme. Sapevamo che sarebbe stato un campionato di sofferenza, ma possiamo ancora farcela: nulla è perduto”.

Nel video un estratto delle parole di Roberto Stellone

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400