Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Scontri tra tifosi: confermati i daspo per i supporters del Verona

Un momento degli scontri di novembre provocati dai tifosi del Verona

0

Scontri tra tifosi: confermati i daspo per i supporters del Verona

Frosinone

Confermati i daspo ai tifosi del Verona. Dopo gli incidenti verificatisi nella partita di andata tra il Frosinone e il Verona, a novembre, c’era stato il pugno duro della questura ai danni dei supporter scaligeri, arrivati fino a viale Europa dove si erano scontrati con i locali lanciando di tutto, perfino una panchina. In sette erano stati subito arrestati.

Per loro un processo (per il quale hanno chiesto la messa in prova), ma anche il divieto di accedere ai luoghi ove si disputano le manifestazioni sportive da un minimo di tre a un massimo di cinque anni. Successivamente erano stati emessi altri 102 daspo. Che erano andati a colpire praticamente tutti quei tifosi giunti fino quasi in via Marittima con l’intenzione di scontrarsi con i supporter canarini. Contro tale provvedimento in otto, cui è stato comminato un daspo della durata di due anni, hanno presentato ricorso al Tar di Latina.

Il tribunale amministrativo è stato chiamato a pronunciarsi, per ora, sulla sospensiva del provvedimento. Ovvero i legali dei tifosi hanno chiesto di sospendere il procedimento in attesa di discutere la questione nel merito. Con ordinanza il Tar di Latina, presieduto dal giudice Carlo Taglienti, ha negato la sospensiva. I giudici hanno argomentando partendo dal fatto che l’applicazione del daspo «è giustificata non solo in caso di lancio di oggetti, ma anche di semplice possesso». Tanto più che, nell’occasione della sfida di Frosinone dello scorso 29 novembre «in occasione del filtraggio - si legge nell’ordinanza - da parte degli organi accertatori sono stati rinvenuti nell’auto (mini van) dei ricorrenti bastoni, fumogeni».

In base all’ultimo rapporto dell’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive la questura di Frosinone è ai vertici della classifica nazionale per numero di daspo irrogati. In base al rapporto la Ciociaria è settima dietro Firenze, la questura più attiva in tal senso con 184 provvedimenti, seguita da Napoli (142), Torino (140), Roma (134), Bari e Salerno (104). Rispetto al vecchio campionato la questura frusinate registra un incremento dei daspo da 71 a 98, ovvero del 38%. Numeri che, dopo la prima stagione in A, sono destinati a schizzare ancora più in alto, considerati pure quelli comminati recentemente agli ultras interisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400