Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Il Frosinone alla "Scala" del calcio sogna l'impresa contro l'Inter
0

Frosinone-Udinese 2-0: festa giallazzurra, ora la zona salvezza è ad un solo punto

Serie A

Il Frosinone vince al Matusa contro l’Udinese per 2-0, aggiudicandosi un match importantissimo, che potrebbe risultare decisivo nella corsa alla permanenza in Serie A: decidono le reti (una per tempo) di Daniel Ciofani e Blanchard. Ora i canarini sono a quota 26 punti, a -1 dal Palermo quartultimo che stasera affronterà l’Inter a San Siro.

Il Frosinone parte con il piede sull’acceleratore, attuando un pressing asfissiante che induce spesso all’errore i portatori di palla bianconeri. Gli sforzi vengono prontamente ripagati con la rete del vantaggio, che arriva al 12’: Dionisi serve Ciofani, che si gira e dal limite col destro lascia partire un rasoterra che fulmina Karnezis sul primo palo, siglando l’1-0. Poco dopo Colantuono perde per infortunio Felipe e manda in campo Heurtaux. La formazione ciociara, sulle ali dell’entusiasmo, continua a macinare gioco e a rendersi pericolosa, ma non riesce a trovare il gol del raddoppio. Con il passare dei minuti l’Udinese si scuote e in chiusura di tempo si fa vedere con un contropiede di Fernandes che libera al tiro Thereau, ma Leali è bravo a respingere, permettendo ai suoi di chiudere la prima frazione meritatamente in vantaggio.

La squadra canarina inizia la ripresa con la stessa intensità e determinazione del primo tempo: Blanchard di testa sugli sviluppi di un corner non inquadra di poco lo specchio, ma è il preludio alla rete del raddoppio. Punizione dalla sinistra di Pavlovic che pesca proprio Blanchard, bravo a svettare più in alto di tutti e a spizzare il pallone quel tanto che basta per spedirlo alle spalle di Karnezis per il 2-0 giallazzurro. Il secondo gol fa esplodere il Matusa e galvanizza la squadra di casa. L’Udinese, tramortita, non riesce a reagire e non impensierisce Leali, mentre il Frosinone sfiora in più di una circostanza il terzo gol con le conclusioni di Dionisi e Kragl deviate dall’estremo difensore friulano. Al triplice fischio si scatena la gioia di tifosi e squadra che, in attesa della gara tra Inter e Palermo, è ad un solo punto di distacco dal quartultimo posto. Un quartultimo posto che permetterebbe di continuare a vivere questo sogno chiamato Serie A.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400