Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Si accascia e sviene. Ventiquattrenne in fin di vita
0

Si accascia e sviene. Ventiquattrenne in fin di vita

Sora

Accusa un malore, si accascia e perde i sensi: trasportata d’urgenza in elicottero all’ospedale Umberto I di Roma. Le sue condizioni sono gravissime e nel pomeriggio di ieri è stata attaccata ad una macchina. Si sospetta un’emorragia cerebrale. Disperazione tra parenti e amici per le condizioni di salute di una giovane di 24 anni, L.V., che, nella mattinata di ieri, è stata colta da un malore improvviso e violento che ha fatto scattare immediatamente i soccorsi del 118 di Sora.

Ma una volta arrivato in casa della ragazza, il personale medico e paramedico ha constatato le gravi condizioni di L.V. e allertato immediatamente l’eliambulanza, atterrata nei pressi del campo Trecce. Dopo aver stabilizzato i parametri vitali della giovane, il velivolo l’ha trasportata d’urgenza all’ospedale Umberto I di Roma in codice rosso: lì è stata ricoverata nel reparto di rianimazione. Tanta la preoccupazione dei genitori che hanno appreso la notizia del trasferimento della loro figlia proprio a bordo campo.

Ancora ignote al momento le cause del malore, anche se si sospetta un’emorragia cerebrale. Sul posto sono intervenute anche un’auto medica e una pattuglia della polizia locale, agli ordini del comandante Rocco Dei Cicchi, che hanno seguito le operazioni di atterraggio e decollo del velivolo.

Tanti i curiosi che, richiamati dalle sirene e dal rumore dell’elicottero, si sono avvicinati all’area per capire cosa fosse successo. Molti erano, infatti, ieri mattina i presenti nella zona della struttura sportiva. «Conosco molto bene la famiglia della ragazza - ha spiegato un residente - e lei, che io sappia, non ha mai avuto problemi di salute tali da far immaginare una cosa simile.
Preghiamo per lei». Secondo una prima ricostruzione, i familiari avrebbero tentato di soccorrere la ragazza che, a seguito del malore, avrebbe iniziato a digrignare i denti. Ma, poi, preoccupati per la perdita di coscienza, hanno immediatamente chiesto l’intervento del 118. Una comunità sotto choc che in queste ore sta pregando per lei.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400