Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Cittadini indignati per il degrado: "Non è questa la città che vogliamo"

Bottiglie sparse vicino la basilica di San Domenico

0

Cittadini indignati per il degrado: "Non è questa la città che vogliamo"

Sora - Isola del Liri

“Non è questa la città che vogliamo”. Grande l’indignazione che arriva da Isola del Liri e da Sora. Ancora una volta sono gli abitanti che, osservando le rispettive città, si lamentano per il degrado che le avvolge. Non senza ragione, a partire dai rifiuti che ristagnano nel fiume a pochi metri dalla splendida cascata di Isola del Liri: “Da giorni ci chiediamo come mai nessuno faccia nulla. Sono tanti i turisti che vengono a visitare la cascata grande e che terrazza offriamo? Una discarica in un fiume Liri che da giorni è sporco e maleodorante - sbotta un’isolana stanca di non vedere cambiamenti - La movida smuoverà pure le tasche dei locali, ma la città è fatta anche di famiglie e deve essere in grado di accogliere i turisti che di giorno vengono a passeggiare in centro e a godersi la frescura della cascata. Siamo indignati per questo stato di abbandono. Bottiglie, plastica, palloni bucati, c’è di tutto: una discarica nel Liri. Uno spettacolo inaccettabile viste le tasse che paghiamo”.

A Sora non va meglio e lo scenario è simile nei pressi della chiesa di San Domenico, un gioiello architettonico adorato dai fedeli e ammirato dai turisti di passaggio, ma spesso imbrattato dagli avanzi della movida: “Abito vicino alla basilica, arrivano qui tanti fedeli e guardi che spettacolo - sbotta un residente della zona - Da sorano mi vergogno perché è indecoroso accoglierli in un luogo abbandonato, senza servizi, con un ponte crollato, con muretti coperti dalle bottiglie vuote lasciate di notte, alcune rotte e pericolose, cartacce e sporcizia dappertutto. Mi chiedo se il Comune ha a cuore anche questa zona oppure no. Se dobbiamo pulire noi, basta dirlo: paghiamo meno tasse e ognuno pensa per sé. Forse è una soluzione drastica, ma resta pur sempre una soluzione a questa emergenza di degrado che sembra non interessare all’amministrazione”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400