Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Non c'è inquinamento del suolo e dell'acqua: a Tofaro finisce un incubo
0

Non c'è inquinamento del suolo e dell'acqua: a Tofaro finisce un incubo

Sora

Nessun pericolo per Tofaro. Dopo anni di allarmi, prelievi, risultati preoccupanti e le immancabili polemiche politiche, arriva l’annuncio da parte del sindaco Tersigni della conclusione del piano di indagini geologiche e geognostiche predisposto per definire, una volta per tutte, lo “stato ambientale di suolo, sottosuolo, acque superficiali e acque sotterranee in località Tofaro”.

Le operazioni di monitoraggio, svolte seguendo le disposizioni della normativa in materia, sono consistite in particolare nell’esecuzione di tre nuovi sondaggi geognostici con relativo prelievo di campioni di terra a diverse profondità, nell’installazione di nuovi piezometri, nel prelievo di campioni di acqua di falda e di altri prelievi di acqua dal fiume Liri e dal canale Mancini, con operazioni svolte sia a monte che a valle della località Tofaro.

Come spiega il sindaco, lo scopo dei campionamenti era quello di «determinare se le acque del fiume Liri e del canale Mancini potessero in qualche modo essere in rapporto idrodinamico e chimico con le acque di falda». I risultati del piano di monitoraggio «sono rassicuranti», infatti «per quanto riguarda le terre, le analisi eseguite sono negative. Analogamente, per quanto riguarda le acque di falda non si sono rilevate forme di inquinamento».

È tuttavia presente, come «unico elemento disciolto nell’acqua rilevato in quantità superiori ai livelli di riferimento, il manganese». Tali risultati «secondo i tecnici e gli esperti del settore che hanno eseguito il lavoro di controllo della zona di Tofaro sono però da addebitare alla costituzione chimica del terreno».

Della vicenda era già stata informata lo scorso anno la magistratura che è stata subito messa al corrente delle risultanze dei nuovi controlli, trasmesse attraverso il Corpo forestale dello Stato che aveva seguito la vicenda.

Per Ernesto Tersigni «si chiude così una vicenda durata due anni: è possibile dichiarare che la località di Tofaro è zona pulita e che nessuna forma di inquinamento del terreno e delle acque esiste». Vedremo se e come la notizia verrà presa dai residenti che per tanto tempo sono rimasti nel limbo dell’incertezza, tra pareri contrastanti e timori. Ora, però, c’è un monitoraggio che ha dato un responso. Resta da vedere se i dati convinceranno del tutto gli scettici o se invece saranno fonte di nuove polemiche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400