Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Parco chiuso per vandalismo
Nei filmati l'identità dei colpevoli

Il parco giochi distrutto dai vandali è stato chiuso

0

Parco chiuso per vandalismo
Nei filmati l'identità dei colpevoli

Sora

Il parco giochi inclusivo appena inaugurato nell’area verde di Santa Chiara è già costretto a chiudere a causa dei vandali.

La struttura resterà off limits fino al primo agosto per i lavori di sistemazione.
A un primo riscontro dei danni l’associazione “Proviamoci un po’” ha fatto una richiesta al sindaco Ernesto Tersigni di transennamento per rimettere tutto in sicurezza. Poi ieri mattina l’amara scoperta di altri danni ad altri giochi. Non era ancora stato terminato, nonostante l’inaugurazione di sabato scorso. Mancavano di piccoli particolari ma non c’è stato il tempo di farli. E i vandali non si sono accontentati di smontare alcune assi lasciando i chiodi scoperti ma hanno rovinato alcuni dei giochi lasciandoli danneggiati. Poi, non contenti, ci sono saltati sopra, portando fuori asse anche la struttura portante.
La parola d’ordine pare sia distruggere e rovinare tutto quello che è pubblico. La speranza, inoltre, è che la videosorveglianza delle tre telecamere collegate presenti nell’area abbia registrato l’accaduto. I tre occhi speciali sarebbero, come detto il giorno dell’inaugurazione, collegati con il comando dei carabinieri di Sora: sarà compito dei militari dell’Arma scovare i responsabili e punirli. Certo, la rabbia dei volontari che hanno realizzato il parco con tanto amore e dedizione, ieri mattina era palpabile mentre provvedevano a transennare e a segnalare tutti i giochi. Tanta è anche la delusione nell’osservare la devastazione arrecata non una ma ben due volte a quei giochi che volevano essere un momento in cui i bimbi con problemi e non avrebbero giocato insieme. Un sogno, dunque, che pareva realizzato. Un sogno che è durato circa ventiquattro ore.
«La struttura era già leggermente danneggiata lunedì scorso in alcune parti e l’avevamo transennata per evitare che qualche bambino giocando potesse farsi male – ci ha raccontato uno dei volontari dell’associazione -. Stamane (ieri mattina, ndr) abbiamo trovato i nastri e tutto il resto rotto. Addirittura il gioco ruotante è stato divelto, ossia che si sono divertiti ad alzarlo invece di giocarci, e per aggiustarlo nel pomeriggio dovrà essere trasportato in una officina apposita. E non è il solo gioco che dovrà prima andare in officina per poter essere riposizionato. Dovremo risistemare e controllare anche tutti gli altri giochi». La speranza è che se ci sia qualche testimone oculare, parli subito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400