Nell’ambito di una vasta operazione contro la pedofilia che si avvaleva della rete internet ed in particolare dei social network per sfruttare sessualmente i bambini, a Isola Liri un uomo è stato accusato di pedofilia, in particolare di aver adescato su Facebook una ragazzina di 14 anni.

L'uomo, un 34enne sposato e con un figlio, rappresentante di commercio, secondo l'accusa avrebbe indotto la 14enne a inviargli foto che la ritraevano nuda.

Per tracciare maggiormente la personalità dell'imputato, nei giorni scorsi è stata ascoltata una testimone che pare avrebbe chattato con lui nel 2012, anno in cui i due si conobbero in un negozio dove la ragazza lavorava come commessa.

Il trantaquattrenne è difeso dagli avvocati Giuseppe Cialone e Alessandro Caldaroni. La prossima udienza è fissata per il 20 settembre.