I prodotti, costituiti da frutta fresca, erano stati esposti per la vendita su una bancarella predisposta nell’occasione lungo la pubblica strada ed in parte depositati all’interno di un furgone, utilizzato dal venditore ambulante per gli spostamenti nelle varie zone della città. Il commerciante abusivo di frutta – un quarantacinquenne residente in un Comune dell’hinterland napoletano – è stato segnalato al Sindaco di Sora per l’irrogazione di sanzioni amministrative che possono arrivare ad oltre 15.000 euro.La frutta sequestrata, messa a disposizione del Sindaco di Sora, è stata da questi affidata, con apposita ordinanza, alla locale mensa diocesana.