Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Bilancio partecipativo Ecco i sei progetti in lizza

Il palazzo comunale di Ceprano

0

Bilancio partecipativo
Ecco i sei progetti in lizza

Ceprano

 Sei proposte per la città sulle quali saranno i cepranesi a pronunciarsi con il loro voto. Sono i progetti presentati in seno al bilancio partecipativo, lo strumento che apre alla partecipazione diretta dei cittadini alla vita amministrativa del proprio comune.

Ecco i sei progetti presentati per il bilancio partecipativo del Comune di Ceprano che verranno sottoposti al giudizio della cittadinanza che sceglierà con un voto quali dovranno essere realizzati.
Proposta 1
“Scribus città di Ceprano”
Il proponente è Mauro Lottici, l’investimento è di 4.000 euro. Partendo dall'esperienza più che positiva acquisita negli anni in cui il premio letterario “Città di Ceprano” attraverso un'articolata elaborazione delle edizioni successive, ha saputo catalizzare l'interesse di numerosi partecipanti di tutto il territorio nazionale e, in molti casi, anche dall'estero, si ripropone uno schema originale già collaudato, con lo scopo di favorire la circolazione delle idee e promuovere la pratica della lettura.
Proposta 2
“I piccoli predatori della Ciociaria perduta”
Il proponente è il Meetup Cinque Stelle Ceprano. Il costo è di 2.000 euro. Il progetto si sviluppa durante il corso di tutto l'anno scolastico e prevede che i ragazzi delle scuole elementari e medie siano protagonisti dei racconti che, in collaborazione di un narratore e di un fumettista, narrano la storia, i miti e le leggende della loro città antica (Fregellae). Da tali racconti si ricaverà un fumetto.
Proposta 3
“Impianto fotovoltaico”
Il proponente è il Movimento Cinque Stelle Ceprano. Il costo è di 74.250 euro. La proposta consiste nell'installazione di un impianto fotovoltaico da 27 kilowatt per la produzione di energia elettrica. Si stima un immissione in rete di circa 37.800 kilowattora annui. L'impianto occupa una superficie di 132,3 metri quadrati da installare su pensiline e tettoie. Il ricavo dall'energia immessa è di 4.158 euro all'anno, la detrazione Irpef del 50% pari a 3.712 euro all'anno ed il vantaggio economico annuo stimato è di 7.870 euro. Il rientro dell'investimento è calcolato in 9,4 anni mentre l’incasso sulla vendita dell'energia elettrica in 20 anni è stimato in 157.400 euro, il guadagno lordo in 120.275 euro.
Proposta 4
“Mobilità del centro urbano”
Il proponente è Aldo Cagnacci, per un investimento di 15.000 euro. La proposta tende a migliorare il rapporto tra pedone e automobilista, creando i presupposti per una minima divisione tra i due soggetti, spesso in contrapposizione, senza tralasciare i diritti dei residenti e le aspettative dei commercianti. La proposta interessa anche la nuova regolamentazione veicolare sulle singole strade, con la creazione di nuovi sensi unici che risolvono punti critici della circolazione.
Proposta 5
“Arte in corso”
Il proponente è Marta Inglesi. L’investimento è di 15.000 euro. La proposta ha lo scopo di dare un nuovo senso e valore ad aree urbane attualmente degradate tramite la Street Art, intesa non come strumento critico, ma come momento socializzante e di aggregazione. Mura non più viste come limite ma come risorse e stimolo per cambiare prospettiva sull'esistente. I luoghi identificati sono: ponte pedonale della Pescara sottostante l'autostrada, mura scuola media Dante Alighieri, rudere in disuso di via Gioberti, via Riviera Liri, mura cinta incrocio Campo Uccelli/via Cornete, scale via Caragno. Tra i temi possibili: cartiera, Dante Alighieri, Argil.
Proposta 6
“Ceprano in forma”
Il proponente è Gabriele Del Greco, per un investimento di 45.000 euro. Scopo della proposta è la realizzazione di uno spazio pubblico tra la Chiesa di San Rocco e l'ex Armando Diaz, nel quale tutti gli abitanti possano recarsi per praticare sport a corpo libero in modo del tutto gratuito. Si intende realizzare un parco in stile Callisthenics che permette allenamenti a corpo libero. Sita nel cuore della città, la struttura creerebbe aggregazione e sana competizione tra i ragazzi, favorendo l'organizzazione di eventi e manifestazioni importanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400