Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









A tu per tu con i ladri:  botte e fuga
0

A tu per tu con i ladri:
botte e fuga

Ceprano

Blocca i ladri che scoperti tentavano la fuga, ma dopo la colluttazione con uno dei due, solo, non riesce a fermarli. Uno dei due malviventi riesce a scavalcare la recinzione, l’altro sfugge al padrone di casa che tenta di inseguirlo, ma inutilmente.
L’episodio si è verificato mercoledì scorso, alle 14, in via Campo Le Monache, zona di periferia un po’ isolata. Protagonista un 50enne del luogo che rientrato nella sua abitazione, sita al secondo piano di una costruzione, si è ritrovato i ladri al piano di sotto.

Ospiti sgraditi. Rientra in casa e sente dei rumori sospetti dal piano di sotto, così un cinquantenne ha evitato un furto
L’uomo ha inseguito i malviventi e ne ha fermato uno. Purtroppo questo è riuscito a liberarsi con l’aiuto del complice.


L’uomo era rientrato in casa, si è seduto sul divano ed ha acceso la televisione, poco dopo ha avvertito rumori provenienti dal piano di sotto dove vivono i suoi genitori, si è avvicinato alla scala che collega i due piani e si è reso conto che degli estranei si erano introdotti nella casa.
Intanto i due, che nel frattempo avevano messo a soqquadro l’appartamento e rubato 700 euro in liquidi ed oro, vistisi scoperti si sono dati alla fuga.Il padrone di casa è sceso nel giardino ed è riuscito a bloccare uno dei due afferrandolo al collo, ma alle sue spalle è giunto l’altro che lo ha strattonato facendogli mollare la presa del compare, che dopo essersi divincolato, ha scavalcato la recinzione e si è dato alla fuga.

L’uomo ha tentato di inseguire il secondo che pare corresse velocemente, è salito a bordo della sua auto ed ha tentato un inseguimento senza esito positivo.
Dalla descrizione i due ladri avevano intorno ai 35 anni, non italiani, pare romeni, e probabilmente avevano un complice che li aspettava nei dintorni a bordo di un’auto.
Nella stessa giornata a Ceprano è stato denunciato il furto di un’auto che non è escluso sia stata utilizzata per effettuare il furto.


Coraggioso il 50enne cepranese che ha tentato di bloccare i ladri, anche se, essendo solo, ha messo a rischio la propria incolumità, infatti se si fosse trovato di fronte a criminali armati, sarebbe potuta finire peggio o addirittura in tragedia.
Comprensibile comunque la reazione dell’uomo di fronte alla propria casa violata e condivisibile la rabbia conseguente all’impotenza davanti a due sconosciuti introdottisi furtivamente per recuperare oro e denaro.
L’esperienza del 50enne può essere ben compresa da chi l'ha già vissuta e comunque è importante condividerla per alzare il livello di guardia.

Sprezzante del pericolo
ha affrontato gli intrusi,
rischiando la colluttazione
per la reazione violenta
dei banditi.


Da tempo infatti a Ceprano non si registrano furti e quindi la gente potrebbe aver abbassato il livello di attenzione.
È bene adottare ogni misura preventiva e chiedere l’intervento delle forze dell’ordine in caso in cui si rileva la presenza di individui sospetti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400