Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Sicurezza sui luoghi di lavoro: Confartigianato in prima linea con quattro nuovi corsi
0

Sicurezza sui luoghi di lavoro: Confartigianato in prima linea con quattro nuovi corsi

Frosinone

Sicurezza sui luoghi di lavoro: un tema al quale Confartigianato Imprese Frosinone riserva grandissima attenzione. E lo fa attraverso l’organizzazione di corsi altamente professionali rivolti alle imprese e agli addetti. Quattro i corsi di prossimo inizio.

Si comincia lunedì prossimo, 19 settembre, con il CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO AZIENDALE.

Dodici le ore formative previste che si svolgeranno interamente nella giornata di lunedì a partire dalle 9.30 (la mattina la parte teorica, il pomeriggio quella pratica. Il corso ha l’obiettivo di formare e informare gli addetti al pronto soccorso aziendale, in maniera efficace ed esauriente, trasferendo ai partecipanti le opportune conoscenze di natura tecnica nonché le necessarie abilità di natura pratica.

Ogni datore di lavoro è obbligato dalla legge ad assicurare a tutti i propri lavoratori, dipendenti oppure ‘atipici’, il mantenimento della loro salute e della loro integrità psico-fisica all’interno dei luoghi di lavoro.

Per sottolineare la centralità dei lavoratori, il nuovo Testo Unico sulla Sicurezza  ha ribadito la fondamentale importanza della informazione e della formazione dei lavoratori, cioè l’aggiornamento, la preparazione e l’addestramento specifico dei lavoratori sulle norme di sicurezza.

Il datore di lavoro può svolgere direttamente i compiti propri di addetto al primo soccorso aziendale (pronto soccorso) oppure può designare un suo lavoratore purché abbiano frequentato lo specifico corso di formazione in oggetto.

Lunedì 26 settembre, invece, sarà la volta del CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI ANTINCENDIO  (RISCHIO BASSO – 4 ore, dalle 14.30 alle 18.30)

Il Datore di lavoro (come previsto dall’art. 43 comma 1 lettera b) del D.Lgs. 81/08 e s.m.i., è tenuto a designare uno o più lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi e gestione delle emergenze.  Il datore di lavoro può svolgere direttamente i compiti propri di addetto antincendio per la sua azienda.

Tutti i lavoratori addetti alla squadra di emergenza antincendio devono ricevere una specifica formazione attraverso dei corsi antincendio specifici.

I contenuti dei corsi di formazione antincendio devono essere correlati alla tipologia delle attività ed al livello di rischio incendio delle stesse (rischio basso, rischio medio o rischio elevato) e conformi al DM 10/03/98.

Il 3 ottobre prenderà invece il via il CORSO DI FORMAZIONE PER RESPONSABILI DELL’INDUSTRIA ALIMENTARE. Venti le ore formative suddivise in cinque lezioni calendarizzate il 3, 5, 7, 10 e 12 ottobre (sempre dalle 14.30 alle 18.30).

Il corso di formazione per il responsabile dell’industria alimentare è uno step fondamentale per il rispetto della legislazione in materia di sicurezza alimentare per le imprese che operano nel settore alimentare lungo tutta la filiera. In ottemperanza con quanto previsto dal Regolamento Europeo n. 852 del 2004 e il n. 178 del 2002, il responsabile di un’industria alimentare è tenuto a frequentare questo corso di formazione HACCP al fine di ottenere le conoscenze teoriche e sviluppare le competenze pratiche necessarie per svolgere il suo lavoro. L’attestato HACCP per responsabile dell’industria alimentare sostituisce l’ormai superato libretto sanitario ed è indispensabile per poter lavorare in questo settore.

Collegato a quello precedente c’è poi il CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI DELL’INDUSTRIA ALIMENTARE che inizierà anch’esso il 3 ottobre. Otto le ore formative previste (lezioni dalle 14.30 alle 18.30).

Il corso HACCP per l’Addetto dell’industria alimentare che manipola o no alimenti è obbligatorio per tutti quei lavoratori che si trovano a dover svolgere delle mansioni lavorative che prevedono o meno la manipolazione di alimenti.

La necessità di questo corso nasce dalla costatazione che le imprese alimentari svolgono il loro lavoro su prodotti che interessano direttamente la salute e la sicurezza delle persone. Dato che molte possono essere le persone che, nel corso dei processi produttivi, si trovano a manipolare, per un motivo o per un altro, gli alimenti e le bevande che poi finiranno sulle nostra tavole, il legislatore ha ritenuto opportuno rendere obbligatorio questo corso, al fine di avere lavoratori che posseggano le giuste conoscenze e competenze in ambito di sicurezza alimentare.

Nelle imprese alimentari, anche i lavoratori che non sono tenuti a lavorare con dei prodotti alimentari, il legislatore ha reso obbligatori dei corsi per addetti che non manipolano alimenti e bevande. Anche per coloro che, direttamente o indirettamente, non si trovano a dover svolgere delle mansioni lavorative che prevedono la manipolazione del cibo e delle bevande, la legge ha stabilito che ci fosse una formazione uguale a quella riservata a coloro che, invece, manipolano gli alimenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400