Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









I vandali continuano a distruggere i giochi e arrivano altre telecamere
0

I vandali continuano a distruggere i giochi e arrivano altre telecamere

Pontecorvo

Più cassonetti vengono posizionati e più aumenta l’inciviltà! A Pontecorvo, in via Tommaso D’Aquino, non si riesce ad arginare il fenomeno dell’abbandono sconsiderato di buste dell’immondizia, sparse ovunque, e soprattutto di ingombranti.

Frigo o tv, poco importa, la gente si lamenta e l’amministrazione ha deciso di rispondere con le telecamere di sicurezza. Ecco allora che quell’angolo di centro urbano, lungo la via che attraversa Pontecorvo e che porta ad Aquino, sarà “vietato”trasgredire perché i furbetti dell’immondizia verranno filmati.

Ma la videosorveglianza, nella cittadina fluviale, scatta anche in altre zone. Di mira non ci sono solo quelli che inquinano ma anche i vandali che non vogliono proprio saperne di smettere di distruggere i giochi per i bimbi.

«Così sono state installate tre nuove telecamere: una in via San Tommaso D’Aquino - annunciano il sindaco Anselmo Rotondo e l’assessore Nadia Belli - per evitare gli abbandoni selvaggi di rifiuti nei pressi dei secchi per la raccolta dei rifiuti solidi urbani. In questo caso avremmo voluto posizionare la telecamera in area diversa, per avare maggiore visuale, ma, purtroppo e legittimamente, un privato non ci ha concesso l’area». Altra telecamera è stata installata alla villa comunale dove ci sono i giochi peri bambini,in questo caso l’occhio della telecamera vuole evitare danneggiamenti e mantenere sotto controllo un’area dove giocano i più piccoli.

«La terza telecamera, infine, è prevista e sarà installata a breve nell’area pedonale - scalette - che dalla villa comunale portano in via San Giovanni Battista. Si tratta di interventi mirati sui quali l’amministrazione ha lavorato e non si ferma qui: altre telecamere saranno installate nelle zone sensibili».

È Nadia Belli a raccontare che via San Tommaso d’Aquino era ormai diventa «una discarica a cielo aperto», per poi aggiungere: «Più cassonetti mettiamo, più ne occupano». Così invita la cittadinanza a collaborare perché «serve un po’ di civiltà da parte di tutti, altrimenti il paese diventa un Grande Fratello. La videosorveglianza serve, può essere un deterrente ma serve anche la collaborazione dei cittadini. Li invito, non solo a segnare gli abbandoni,ma magari anche a leggere i numeri di targa se vedono persone sospette».

Ma i vandali sono davvero scatenati e nella frazione di Sant’Oliva hanno già distrutto la telecamera fresca di posizionamento. L’amministrazione l’ha appena ripristinata e, anche in questo caso, fa appello ai cittadini per un’azione davvero congiunta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400