Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Cani abbandonati senza pietà: allarme e appello degli ambientalisti
0

Cura, sfama e adotta i cani abbandonati. Ma è “perseguitata”

San Donato Val di Comino

In tempi in cui c’è chi i cani arriva ad abbandonarli per strada pur di andare in vacanza, una persona che invece li adotta, li fa registrare, li nutre e li cura dovrebbe essere lodata e non ostacolata. A segnalarlo è la signora Donatelle di San Donato, che sarebbe stata contattata dal Comune per invitarla a portare i suoi animali in un canile.

«Sono ben accuditi a mie spese - sottolinea la signora - e il Comune nella persona del vigile viene ogni giorno a casa solo perché, tra tante famiglie che vi abitano tutto l’anno e che mi aiutano ad accudire i cani, una famiglia di turisti che viene quindici giorni all’anno e a quanto pare non ama gli animali pare abbia chiesto all’Amministrazione di trovare il modo di rinchiuderli in canile. Io credo - continua Donatella - che il Comune in questo periodo abbia ben altri problemi che pensare a questi cani da rinchiudere a spese della collettività. Io amo il mio paese ma ritengo che abbiamo altri problemi come l’acqua che manca, i bagni pubblici assenti, le strade dissestate, l’erba da tagliare, l’immondizia da raccogliere. E quindi il problema dei cani non dovrebbe occupare la giornata di un vigile che suona al mio campanello più volte. Sono solo delle dolci anime indifese di cui mi occupo».

Certo, sicuramente quei quattro cani di notte potrebbero abbaiare e magari anche lasciare qualche “ricordino” in giro ma se non sono pericolosi e se non disturbano l’abitato (ma a quanto pare un’unica famiglia) non è chiaro perché condannarli al canile e fra l’altro a spese di tutta la comunità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400