Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Corpi intrappolati negli abissi: riprendono le ricerche per fare luce sul mistero
0

Corpi intrappolati negli abissi: riprendono le ricerche per fare luce sul mistero

Latina

Riflettori nuovamente accesi per quanto riguarda il caso del motopeschereccio “Rosinella” partito dal molo Azzurra di Formia il 19 aprile ed inabissatosi la notte successiva a sette miglia davanti il litorale di Baia Domizia.
La Regione Campania ha infatti stanziato un finanziamento di 73mila euro che la famiglia del disperso comandante Gino Oliviero, 44 anni, originario di Ercolano ma trasferitosi a Formia, utilizzerà per sovvenzionare le operazioni di recupero da parte di una ditta privata della barca, che giace a 62 metri di profondità.
Con l’ausilio del cacciamine Gaeta, dotato di ROV (Remoted Operated Vehicle) nonché di palombari, le Capitanerie di Porto di Napoli e di Gaeta avevano rinvenuto, dopo un mese, i corpi intrappolati nelle reti esterne al peschereccio dei tunisini Khalifa e Saipeddine Sassi, padre e figlio di 60 e 25 anni. Rosa Imperato, moglie del comandante Oliviero ha speso delle parole di ringraziamento nei confronti della Regione Lazio per il contributo elargito che potrebbe consentirle di dare degna sepoltura al consorte, la cui sorte resta un mistero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400