Un’intera frazione isolata: per tre giorni i telefoni cellulari e quelli fissi di Casale ad Acquafondata sono stati muti. Una frazione molto abitata nella quale sono presenti tanti anziani e, in questo periodo dell’anno, turisti provenienti soprattutto dalla Francia.

Il servizio è tornato alla normalità ieri pomeriggio ma i telefoni erano muti da domenica mattina, un disservizio causato probabilmente dal maltempo di sabato notte.

A lamentarsi però della lentezza degli interventi è il sindaco di Viticuso, Edoardo Fabrizio, che stanco di situazioni del genere ha voluto accendere i riflettori sui piccoli centri montani: “Sono interventi da fare subito. Gli utenti della compagnia Vodafone hanno avuto molti disagi, tra questi anche io che ho avuto problemi per la reperibilità e per i messaggi della protezione civile: siamo rimasti isolati”.