Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









La storia di Laura: una vita da disabile e nessun santo in paradiso

La signora Laura

0

La storia di Laura: una vita da disabile e nessun santo in paradiso

Monte San Giovanni Campano

Cerca una casa popolare dove vivere e aiuti economici per mantenere la sua condizione di diversamente abile.

Torna ad appellarsi agli organi competenti la signora Laura che con una misera pensione da spendere in medicinali non riesce ad arrivare a fine mese. Laura nonostante le porte in faccia ricevute non molla e si batte per i suoi diritti. Vive in una casa modesta dove a fatica riesce a spostarsi sempre seduta su una carrozzina motorizzata: “Difficilmente riesco a uscire di casa - ha raccontato - Devo fare attenzione a tutto per evitare di prendere qualche buca e di rovinare la sedia a motore nuova. Ho bisogno anche di medicine ma sono diventate troppo costose, l’ultima spesa in farmacia mi è costata mezza pensione. E sono solo una parte, di solito arrivo a spendere anche mille euro. La pensione di invalidità è di 258 euro e 400 euro di accompagno che vanno a chi mi assiste. Tutti soldi utilizzati per le visite mediche e per spostarmi con l’auto, quello che avanza serve per mangiare. Ho presentato la domanda di sussidio al Comune. Non ho più ricevuto un euro. Non so più come vivere. Avevo fatto domanda anche per ottenete un alloggio popolare, ma nonostante la gravità della mia condizione non sono mai riuscita a ottenerlo”.

L’appello di Laura è solo uno dei tanti. Troppi ancora gli indigenti e troppo pochi i fondi a disposizione degli enti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400