Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Castelliri-Oytier Saint Oblas: c'è il gemellaggio

Il sindaco di Castelliri, Francesco Quadrini scopre la targa con il collega di Oytier Saint Oblas

0

Castelliri-Oytier Saint Oblas: c'è il gemellaggio

Il sodalizio

Sabato 16 luglio, all’interno della sala consiliare, verrà siglato l’accordo di gemellaggio tra i comuni di Castelliri e di Oytier Saint Oblas, villaggio francese di 1700 abitanti, situato nella regione del Delfinato a pochi chilometri dalla città di Lione. L’appuntamento è per le 18.

L’amicizia tra i due comuni è nata grazie all’iniziativa di un gruppo di oriundi “Castellucciani” residenti intorno a Lione che, desiderosi di rinsaldare i legami con la terra dei loro padri, l’anno scorso, hanno creato in Francia, una piacevole occasione di incontro conviviale tra i sindaci dei due paesi, incontro dal quale è scaturita l’idea del gemellaggio, proprio nel giorno della Festa dell’Europa (9 maggio).

Il progetto ha presto incontrato il favore degli abitanti delle due comunità e trova il suo fondamento sia nel fatto che la cittadina di Oytier ha accolto negli anni ’50 e ’60 del secolo scorso diverse famiglie di emigrati provenienti da Castelliri, sia nell’evidenza che il sindaco René Porretta è figlio di quegli emigrati che per intelligenza, operosità e generosità si sono dapprima integrati e poi resi protagonisti della vita della comunità locale.

Porretta, ingegnere informatico, è al suo secondo mandato come sindaco e presiede una Unione di comuni che conta più di 25.000 abitanti: “Il gemellaggio - chiarisce il sindaco Francesco Quadrini - intende quindi rinsaldare e sviluppare i legami sociali e culturali tra Castelliri e Oytier, attraverso scambi di studenti, incontri sportivi, associativi, culturali e musicali, che arricchiranno le esperienze, le culture e i saperi locali, da questa e da quella parte delle Alpi”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400